adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Il mistero del pubblico

lunedì 14 Marzo, 2011 | di Roy Menarini
Il mistero del pubblico
Editoriale
0
Facebooktwittergoogle_plusmail

Circa un anno fa usciva Alice in Wonderland di Tim Burton, 30 milioni di euro in poche settimane, dopo i 60 milioni di euro guadagnati da Avatar. Un periodo eccezionale, salutato con bottiglie di champagne da esercenti e filiera del cinema. Dodici mesi dopo, sembra di trovarsi ad anni luce di distanza.

Il 3D scricchiola, e non poco. In America la crisi della tridimensionalità è acutissima, e il box office non sembra in grado di reagire.milo Il clamoroso insuccesso del cartoon 3D della Buena Vista, Milo su Marte, potrebbe fungere da spartiacque. Se la digitalizzazione della sale è ormai incontrovertibile, lo spettacolo con occhialini sembra già avviato a un lento tramonto. Magari ci sbagliamo, anche perché tra qualche tempo torneranno in campo i fuoriclasse, per esempio il Tintin di Spielberg, Avatar 2 e 3 di Cameron, etc. Pur tuttavia, si conferma che i gusti del pubblico sono difficilissimi da indovinare. La verità è che – per quante analisi di marketing si possano fare – l’equilibrio tra prototipi tecnico-discorsivi e sfruttamento della tendenza è assai fragile. In Italia, dove di sfruttamento di filoni dal corto respiro ce ne intendiamo, è Manuale d’amore ad aver pagato il senso di saturazione dello spettatore per le commedie italiane – fortunatissime sino a Immaturi e ora invece segno di fastidio.
Che morale trarre da tutto ciò? L’industria del cinema è in mano alle lune di un pubblico sempre più atomizzato e imprendibile? Probabilmente no, però… Saremo ingenui, ma – lasciando alla grande industria il compito legittimo (e condiviso) di realizzare grandi spettacoli e franchise in serie – ci chiediamo se un po’ di rischio d’impresa, o più in generale una certa qual lungimiranza nel puntare su oggetti artistici innovativi e imprevedibili anch’essi, non possa generare qualcosa di buono a lunga scadenza. E forse, questa alleanza tra capitali produttivi e weird ideas ha già un nome, Rango, un film “per nessuno” che diventa per tutti grazie alla sua strana intelligenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly