adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Cinema come agorà

lunedì 18 Aprile, 2011 | di Roy Menarini
Cinema come agorà
Editoriale
0
Facebooktwittermail

Il dibattito critico intorno al film di Nanni Moretti ferve. E fa (abbastanza) bene alla cultura cinematografica italiana. Ovviamente le sfumature sono differenti, anche se la maggior parte dei recensori ha applaudito all’ultimo film del regista più rappresentativo dell’autorialità nazionale.

AprileQuel che più importa, però – al di là delle posizioni che ciascuno esprime di fronte a Habemus Papam – è che un film italiano possa tornare al centro di discussioni e valutazioni di stampo culturale, sociale, identitario. Curiosamente, non esiste però nel dibattito pubblico il concetto di estetico. I film, ormai da tempo, sono sempre e solo simboli e sintomi per parlare di politica (nel senso più ampio del termine) o di costume. Anche quando, come nel nostro caso, il film di Moretti innalza il tono della discussione, rimescolando gli schieramenti intellettuali, sembra vi sia una sorta di pudore (o di censura preventiva) nel parlare di estetica e di gusto.
Sarebbe bello se qualche firma nota intervenisse non per spiegare perché Habemus Papam può o non può piacere ai cattolici, non per analizzare la rappresentazione della psicanalisi nel cinema, non per raccontare le reazioni al film delle persone “importanti”, ma per spiegare – con un bel corsivo dalla prima pagina, o magari con un commento promosso nelle pagine degli editoriali – in che modo il film gli è piaciuto, grazie a quali strutture narrative, in virtù di quali personaggi e forme di scrittura, in grazia di quali gesti di regia o sequenze esemplari. Insomma, quel che si faceva una volta. E che non si fa più, in un’epoca di comunicazione diffusissima e di giudizio moltiplicato all’infinito, ma senza più un’estetica pubblica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly