adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Cappuccetto Rosso Sangue

lunedì 25 Aprile, 2011 | di Barbara Busato
Cappuccetto Rosso Sangue
In sala
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

Cappuccetto color miele
A Catherine Hardwicke deve essere dispiaciuto così tanto non aver potuto dirigere New Moon che non le è parso vero di poter girare un film con un lupo come protagonista.

Doveva essere una versione goth della popolare fiaba, e invece sprofonda subito nella sdolcinatezza più banale e nel citazionismo più sfrenato.
Valerie, seducente ragazza che vive in un villaggio sperduto ai piedi di una montagna, è contesa da due ragazzi, uno bello e pronto a tutto, l’altro dolce e innamorato – dove l’avevamo già visto? – ma il piccolo borgo è minacciato da un lupo (mannaro) cattivo. Viene chiamato padre Solomon per scacciare la bestia e riportare la pace.
La Hardwicke mette troppa carne al fuoco e il film diventa un calderone in cui si trova di tutto: sentimenti, matrimoni combinati, caccia al lupo, caccia alle streghe, si disturba persino la Santa Sede. La sceneggiatura appare troppo frettolosa, smaniosa di dare subito spiegazioni così che ogni accenno di suspense viene immediatamente annullato e i personaggi rimangono appena abbozzati, se non scadono nella macchietta come succede a Gary Oldman, qui nei panni di un santone più che di un uomo di Chiesa.
Il vero problema del film però la totale mancanza di un’idea, non un’invenzione geniale bensì un punto di partenza e d’arrivo, qualcosa da cui ispirarsi e allo stesso tempo aspirare: il risultato è un’accozzaglia di riferimenti e citazioni di altri film, uno su tutti Twilight (della stessa Hardwicke e di cui vengono richiamate le atmosfere e non solo). Si ha la sensazione che la regista, che in questo caso è anche sceneggiatrice, non abbia bene in mente che tipo di film voglia fare e soprattutto cosa voglia trasmettere allo spettatore.
Della fiaba originale a questo punto resta ben poco: dettagli presenti solo in alcune versioni e usati più come vezzo che come effettivi snodi narrativi. E alla fine ci si chiede se era il caso di scomodare un classico come Cappuccetto Rosso per realizzare il film.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly