adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Hanna

martedì 16 Agosto, 2011 | di Alice Cucchetti
Hanna
In sala
0
Facebooktwittergoogle_plusmail
Voto autore:

Growing pains
Ci sono film che camminano sulla linea sottile tra il baratro del ridicolo e l’ascesa all’olimpo dei capolavori. Naturalmente, tanto alte sono le ambizioni di partenza, tanto più rovinosa rischia di essere la caduta.

Come se la cava Hanna, primo esperimento nei territori del cinema d’azione del regista britannico Joe Wright, e anche primo suo lavoro a non essere tratto da un romanzo (come i primi due Orgoglio e pregiudizio ed Espiazione) o da una storia vera (Il solista)? Affatto male, in verità, dal momento che riesce a mantenersi in equilibrio su quel sottile precipizio, senza sfondare nel regno dell’eccellenza, ma senza nemmeno spiaccicarsi al suolo dell’ignominia. Certo, Hanna pretende, dallo spettatore, una buona dose di sospensione dell’incredulità. Per qualcuno, addirittura troppa: “com’è possibile che la gracile Saoirse Ronan, bellezza anticonvenzionale di origini gaeliche, solo quindici anni di adolescenza imberbe, possa mandare a tappeto energumeni grandi e grossi e girovagare indisturbata per l’Europa, scampando ad addestratissimi e crudelissimi agenti deviati della CIA?”. Eh già, perché il ferreo realismo è esattamente la cifra distintiva delle spy story, vero, da James Bond in giù. Se mai, più che una credibilità che nemmeno il genere richiede, quel che si può rimproverare ad Hanna è una scarsa originalità di trama: un po’ Nikita, un po’ Dark Angel, un po’ Leon, è inevitabile che poi le svolte di sceneggiatura non risultino troppo inaspettate. Ma, probabilmente, nemmeno questo interessa a Wright, per la prima volta libero da legacci e legami da adattamento; quel che vuole il regista londinese è molto simile alla definizione di musica che il padre/addestratore di Hanna legge alla ragazza: “a combination of sounds with a view to beauty of form and expression of emotion”. Ne esce un universo dalla geografia frullata che si sposta dalla Finlandia al Marocco, dalla Spagna alla Germania in un battito di ciglia; giusto il tempo, per la meravigliosa cattiva Cate Blanchett di cambiarsi il tailleur. Piani sequenza vorticosi, inseguimenti tra bunker e container, echi di fiabe antiche (dalle tragedie greche ai fratelli Grimm), finanche riferimenti al Kubrick di Arancia meccanica e la stessa malinconia di fondo da growing pains che permeava Espiazione. E lo stupore di ritrovare un’Europa fatta di paesaggi cyberpunk, in una storia che non è declinata al futuro prossimo, ma al presente indicativo. Di sfondo, una colonna sonora riuscita e potentissima, firmata Chemical Brothers, che si salda alle immagini come raramente accade. Wright sa dosare bene tutte le suggestioni e infondere spirito alle atmosfere di quest’action movie romantico con ambizioni da bildungsroman. Cinema allo stato puro, insomma, e anche se non può dirsi capolavoro, avercene, di film così. Per gli apologeti del realismo, c’è sempre Discovery Channel.

Hanna [Id., USA/Gran Bretagna/Germania 2011] REGIA Joe Wright.
CAST Saoirse Ronan, Eric Bana, Cate Blanchett, Tom Hollander.
SCENEGGIATURA Seth Lochhead, David Farr. FOTOGRAFIA Alwin Küchler. MUSICHE The Chemical Brothers.
Azione/Thriller, durata 111 minuti.

Hanna
3 1 60%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly