adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

I soliti idioti

lunedì 7 Novembre, 2011 | di Eleonora Degrassi
I soliti idioti
In sala
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

L’Ironia della vacuità o l’apologia dell’Idiota
Un prodotto fatto per divertire e incassare. Una rappresentazione grottesca e inquietante dell’Italia di oggi. Un affresco dalle tinte forti ed esasperate della società che incombe mostruosa su di noi.

Francesco Mandelli e Fabrizio Biggio scrivono gli sketch di I soliti idioti, serie tv che imperversa su Mtv, fenomeno che ha preso il sopravvento su youtube e, dal 4 novembre, un film – prodotto dalla Taodue di Valsecchi e da Mtv – che in sole ventiquattrore è riuscito a conquistare i botteghini (700000 euro d’incassi). Gianluca/Biggio sensibile, timido, sta per sposarsi con la sua storica fidanzata che ha il solo torto di essere poco attraente; il padre, Ruggero De Ceglie/Mandelli, alcolizzato e rozzo, la mattina del matrimonio, scommette un euro che il figlio potrà concupire la sensualissima star (Madalina Ghenea) di Smutandissimi. Mandelli e Biggio invitano al matrimonio anche Fabio e Fabio, Gianpietro e MariaLuce, Gisella e Sebastiano: la coppia omosessuale che vuole procreare, i due borghesi che si vestono in pandant per nascondere una disarmonia di coppia, il fattorino e l’impiegata delle poste, indisponente e seccante. L’opera cattura il giovane pubblico, dividendo la critica, facendo diventare quegli esseri sgangherati e adorabili una “questione politica”, sembra paradossale ma la vacuità, la volgarità – il “dai cazzo”, leitmotiv della pellicola, seguito da improperi di ogni tipo nei confronti del figlio – , il senso del ridicolo è ciò che rende il film vivo, vitale, contemporaneo; quel grido “Che paese è questo, Gianluca?!”, è ciò che ci chiediamo, sconsolati e depressi, assistendo sbigottiti ai soliti Idioti, che ci governano e circondano. Di fronte all’ Italia, bardata “all’idiozia”, non possiamo far altro che dire, come Fabio, senza armi e “vogliosi del nulla”, “non lo so Fabio, non lo so”, e anche noi siamo coinvolti in un viaggio di “dis-formazione”, su quell’ambulanza Milano-Roma, anche noi parliamo al contrario come Gianluca, anche noi come MariaLuce e Gianpietro vorremmo essere moderni, dicendoci “è normale”, ma in realtà abbiamo una smorfia tra lo “schifo” e la paura. Il film scorre tra canzoni, trivialità, in una coazione a ripetere che forse toglie l’immediatezza dei tre minuti televisivi, e mentre quando usciamo dal cinema sappiamo che era solo un film, “purtroppo” quella che ci attende fuori è la “dura” realtà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly