adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Fine della pellicola

giovedì 2 Febbraio, 2012 | di Roy Menarini
Fine della pellicola
Editoriale
0
Facebooktwittergoogle_plusmail

Già si sapeva, ma giungono ulteriori conferme sul fatto che la Kodak, e altre compagnie con lei, non stamperanno più pellicola a 35mm. Di salti epocali nella storia del cinema ce ne sono stati tanti, ma questo – non c’è dubbio – risulta come uno dei più giganteschi.

Eppure, nota giustamente Paolo Cherchi Usai sul numero 173 di Segnocinema (pp. 13-16) – non è una rivoluzione che faccia parlare di sé, se non i cinefili e gli storici del cinema. In effetti, se chiedete alla maggior parte delle persone, non saprebbero riconoscere un film proiettato in pellicola da uno proiettato in digitale, né potrebbero dirsi consapevoli che il 3D contemporaneo, a differenza di quello classico, è digitale e non con occhiali polarizzati, e così via. Diverso il caso del passaggio muto/sonoro, dell’introduzione del colore, della stereofonia, del 3D stesso, talmente evidenti da accorgersene anche senza avere cognizioni di causa.mission-impossible-ghost-protocol

Ora, sulla questione tecnica si può discutere all’infinito. Come in molti momenti di “dissolvenza incrociata” tra una tecnica e l’altra nella storia del cinema, oggi convivono confusamente molti gradi di qualità. Ci sono pellicole e proiettori ormai i disuso e mantenuti al lavoro senza manutenzione, lampade buie e sfarfallii vari; ma ci sono anche copie digitali preparate male e compresse peggio. Non sempre il nuovo è il meglio, anche se presto lo sarà. Cherchi Usai, tuttavia, ci ricorda che il cinema non si esaurisce con la prima visione. Ci sono i problemi di conservazione: paradossalmente il 35mm è da tempo il più sicuro e affidabile dei supporti per il futuro (non si sa mai a quale standard il digitale obbedirà di qui a poco). E poi ci sono i festival di tutto il mondo, che dovranno sempre tenere due proiettori, quello analogico e quello digitale, per gestire le pellicole d’un tempo che – potete scommetterci – non tutte avranno versioni in digitale proiettabili (sempre poi che l’idea scientifica del festival non porti a scegliere comunque la proiezione del vecchio film in pellicola, cioè sul suo supporto originario).

Insomma, i problemi verranno al pettine, e i rischi di perdere altro materiale della storia del cinema sono molto concreti. Intanto, però, il cinema contemporaneo continua a tematizzare le nuove esperienze mediali dentro i propri blockbuster. Se si assiste a Mission: Impossibile 4 in una sala 2K, si vedrà in digitale un film che inserisce nella trama numerosi elementi di futuribilità numerica, dalla lente oculare che scatta foto in jpg al magnifico trompe-l’oeil 3D con cui i protagonisti ingannano la guardia al Cremlino. Una vera reinvenzione del linguaggio cinematografico nell’era del post-cinema, togliendosi anche lo sfizio dell’artigianato, quando Ethan Hunt, in due secondi, disegna un identikit perfetto del nemico con un pennarello sul palmo della sua mano. Geniale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly