adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Serialità italiana

giovedì 8 Marzo, 2012 | di Roy Menarini
Serialità italiana
Editoriale
0
Facebooktwittergoogle_plusmail

Se già il cinema italiano contemporaneo non offre certo un panorama in grado di farci sentire eccitati e curiosi di fronte alle pellicole che escono (ma sappiamo benissimo qual è il buon cinema italiano, non stiamo nemmeno a ribadirlo), che cosa dire della serialità?

È da tempo che si annuncia un salto di qualità della fiction italiana, eppure queste novità stentano a emergere. O meglio, su Sky esistono lodevoli tentativi di serialità che mettono insieme epos italiano e stile americano (Romanzo criminale su tutti), ma il pianto greco viene dal duopolio Rai/Mediaset. Lo straniamento misto a sconcerto di chi ha visto la memoria del grande Walter Chiari sommersa da una involontaria parodia del nostro passato, ha purtroppo trovato riconfermati i guasti di sempre. È sicuramente un problema di produttori, di dirigenti, di standard tecnici e narrativi obsoleti, di ipocrisia storiografica e di totale mancanza di coraggio, eppure si rimane sempre sorpresi, anche perché non di rado sono coinvolti nei progetti personalità di calibro – pensiamo al cast all star del terribile Il segreto dell’acqua.Romanzo_criminale
Il fatto è che, mentre qui ancora arranchiamo cercando di migliorare la fiction e importando presunti talenti dal cinema, contemporaneamente nel mondo angloamericano – e non solo, si pensi al boom delle serie nordeuropee – si è capito che funziona il contrario. È la serialità televisiva a dettare la linea, a stimolare il cinema, a promuovere modelli differenti di immaginario, a mordere il freno. E infatti, a riprova, uno dei migliori film italiani degli ultimi tempi – ACAB – è stato salutato con entusiasmo per il fatto che non somiglia troppo a una pellicola italiana, e perché importa dalla tv un talento come quello di Stefano Sollima e ne mantiene intatta le caratteristiche di rinnovamento linguistico (rappresentazione urbana metallica e tesa, sguardo aspro sul presente, assenza di giudizi morali preconfezionati, esplorazione del cinema di genere come forma di prosciugamento di ciò che è inutile o arzigogolato, etc.).
Sembreranno problemi da poco, in tempi di crisi economica, disoccupazione alle stelle, tensioni sociali e tramonto della politica. E invece è proprio da qui che si ricomincia a costruire un’identità nazionale, esattamente come l’America di Bush e Obama è stata compresa fino in fondo (e persino rimodellata) assai meglio dalla serialità che non dalla produzione cinematografica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly