adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Young Adult

lunedì 12 Marzo, 2012 | di Michele Galardini
Young Adult
Speciale
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

Quando cresciamo
Jason Reitman e Diablo Cody, rispettivamente regista e sceneggiatrice del film Young Adult, tornano insieme dopo Juno, vera rivelazione del 2007, e dopo alcuni progetti intermedi che hanno portato il primo a sfiorare l’Oscar con Tra le nuvole, e la seconda a dividersi fra la serie televisiva United States of Tara e il lungometraggio Jennyfer’s body.

Due percorsi cresciuti in parallelo che si ritrovano dentro una medesima domanda: cosa significa diventare adulti al giorno d’oggi?
L’enigma di Diablo-Reitman, al pari di quello posto dalla Sfinge all’ingresso di Tebe, potrebbe essere: qual è quell’animale che al mattino ha la pancia piena, a mezzogiorno ha sempre fame e alla sera beve fino a stordirsi? La risposta è: la ragazza degli anni duemila. Dopo aver indagato le conseguenze di essere una ragazza madre e dopo aver trasformato la studentessa Jennyfer in un mostro demoniaco, la coppia affronta l’età adulta attraverso gli occhi della ghost writer Mavis Gray, interpretata da Charlize Theron, una out-sider che vive ai margini del mondo perché priva di un vero rapporto affettivo. Gli indizi sono chiari fin dalle prime sequenze: nella stanza disordinata e sporca dove Mavis si risveglia dopo la sbronza, l’unico essere vivente è un volpino bianco iperattivo. Intorno a lui va in scena il peggior spot pubblicitario mai girato: un palmare sporchissimo, una Wii Fit Plus ridicola, una maglietta di Hello Kitty e un armadio di vestiti sdruciti, appesi su grucce tutte diverse fra loro. Tutto è anacronistico nella vita di Mavis, a partire dalla sua missione: tornare nella sua città natale, Mercury, per riconquistare l’ex marito Buddy che, nel frattempo, si è risposato ed è diventato padre. Mavis si aggira come una mantide religiosa fra le pieghe mediocri della provincia americana, ingenuamente consapevole del potere della sua bellezza. Ma la sua forza diventa la sua croce nel momento in cui quella perfezione estetica, da tutti gli altri riconosciuta, non è in grado di scalfire Buddy e la scorza matura di una vita che guarda al futuro e che non può più perdersi nel vizio dissennato. Finché Mavis si mostra come metafora dell’adolescenza mai finita, il film viaggia spedito e non pochi sono i momenti densi di significato (uno su tutti, la musicassetta mandata in loop). Nel secondo tempo tutto scivola in modo prevedibile verso un finale aperto che lascia soddisfatti a metà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly