adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Biancaneve

martedì 10 Aprile, 2012 | di Martina Bigotto
Biancaneve
In sala
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

L’emancipazione multiculturale di Biancaneve
È una Biancaneve moderna quella che approda sul grande schermo grazie a Tarsem Singh. Dopo decenni di monopolio delle saghe d’autore alla Harry Potter, fenomeni cinematografici ispirati a dei successi letterari di portata altrettanto planetaria, Hollywood rispolvera la tradizione fiabesca popolare, territorio nel quale finora – salvo rare lodevoli eccezioni – sembrava che la Disney avesse non solo l’esclusiva, ma persino una ricetta segreta per ottenere un risultato degno di nota.

Singh tuttavia, non si limita a riproporre la storia che tutti conosciamo ma la rilegge, conferendole contenuti e tratti narrativi più consoni alla contemporaneità. Avendo ben presente i trascorsi cinematografici e letterari (oltre ai Grimm c’è infatti anche un rimando al riadattamento di Puškin), ci presenta un’eroina emancipata e determinata a cambiare il futuro del suo regno che ricorda molto le femministe impegnate a riaffermare la parità di genere del Novecento: pur conservando i tratti distintivi della propria bellezza, la dolce principessa dai capelli corvini e dalle labbra scarlatte a cui ci eravamo abituati (che purtroppo era anche passiva), qui non solo accantona l’abito da ballo per indossare pantaloni e stivali ma addirittura impugna la spada trasformandosi di fatto dalla tradizionale fanciulla da salvare alla risoluta ragazza che invece toglie dai guai – e in più di un’occasione – il proprio principe azzurro. Nell’illustrare con ironia i vizi della modernità il regista riesce a mantenere una sorta di par condicio: se da una parte vediamo i tragicomici effetti della competizione femminile a tutti i costi e a tutte le età, i bizzarri trattamenti di bellezza ai quali la nevrotica regina si sottopone pur di primeggiare sulla giovane figliastra ne sono un chiaro esempio, dall’altra il re che si risposa con una donna avvenente ma molto più giovane di lui – e che gli rovina letteralmente l’esistenza – è l’emblema delle ripercussioni che la paura di invecchiare ha sugli uomini. E c’è dell’altro: il retaggio del cinema indiano e della cultura natale del regista è palese non soltanto nella scena della canzone intonata dalla principessa (che si cimenta pure in un ballo di gruppo in stile bollywood), ma sopratutto nell’estrema minuziosità per i dettagli scenografici e dei variopinti costumi. Una fiaba contemporanea, si diceva, e non solo per merito della dimensione multiculturale usata per reinterpretare una delle storie più amate di tutti i tempi. Il proliferare di pellicole ispirate al mondo delle fiabe che invaderanno le sale nei prossimi mesi è un fenomeno, forse, non del tutto casuale o dettato dalla mera volontà di sbancare i botteghini: anche senza addentrarsi nell’etnoantropologia, basta riflettere sull’onnipresenza delle fiabe nella tradizione di ogni parte del mondo per comprendere come esse rappresentino un tentativo comune di capire e raccontare la realtà. Quasi a voler suggerire che, in un momento in cui la crisi economica mondiale mette a dura prova l’intera società, se si riesce a mettere da parte lo scetticismo allora forse le fiabe potranno tornare a parlare anche agli adulti e far riscoprire il potere dei sogni nel cassetto. E questo perché, come afferma Rodari, la fiaba “ci può dare delle chiavi per entrare nella realtà per strade nuove” e conoscere il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly