adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Frank Borzage – Il cofanetto

giovedì 10 Maggio, 2012 | di Margherita Merlo
Frank Borzage – Il cofanetto
Inediti
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

L’uomo con la macchina da presa
Una stella sulla “Walk of Fame” grazie ad un centinaio di film sulle spalle, alcuni in veste di attore ma la maggior parte in quanto regista: per quanto se ne dica, senza dubbio Frank Borzage ha portato un contributo decisamente degno di nota alla storia del cinema americano e mondiale.

Per rendergli omaggio, la casa di distribuzione Ermitage ha confezionato un cofanetto che raccoglie i quattro titoli a conclusione del suo percorso durante gli anni ’20, prima di aprirsi alla maturità e al successo dei ’30 e molto prima del calo avuto nei ’40. Procedendo cronologicamente a ritroso ritroviamo Il fiume del 1929, opera incompleta ma restaurata usando immagini statiche e sottotitoli chiarificatori, e La stella della fortuna dello stesso anno, insieme a L’angelo della strada (1928) e Settimo cielo (1927) grazie al quale conquista l’oscar per la miglior regia. Storie tutte dedicate ad una coppia di amanti, felici nel loro mondo sereno che purtroppo non riesce ad impedire alla crudele realtà di irrompere prepotente nel loro idillio. Sotto forma di incidenti, distanze imposte, la guerra ingrata, l’amore dei giovani viene messo a dura prova prima della felice risoluzione forte di valori saldi come l’onestà, la fiducia, il rispetto e tanta pazienza. Altro fattore di congiunzione tra i film, questa volta escludendo dal gruppo il più recente incompleto, sta nella scelta del cast: i due personaggi protagonisti sono sempre portati sullo schermo dal broncio impertinente di Janet Gaynor, una bambolina minuta con un’infinita forza d’animo, affiancata da Charles Farrell, un gigante nei suoi confronti persino da seduto, giovanotto onesto e semplice.
È evidente, e in molti già lo hanno osservato, l’influenza avuta dal primo film americano di Murnau, Aurora (1927), che insieme ai due titoli più datati del cofanetto costituisce un’ipotetica triade esemplare del melodramma anni ’20. Quello che distingue i due cineasti risiede nella scelta del tono da dare alle vicende narrate: se Murnau preferisce un’atmosfera fosca, altamente concentrata sul dramma interiore di un uomo dilaniato dal potere dell’amante tanto da tentare di uccidere la moglie, i toni di Borzage sono più rilassati, tratti ironici mescolati a quelli patetici. Visivamente debitore dello stile inconfondibile del mentore tedesco, gioca anche lui con l’espressività di occhi profondi senza però essere angoscianti, che danno ritmo alla storia insieme alla gestualità dell’intero corpo della sua musa e attrice prediletta, capace di incantare con lo sguardo e diventare soggetto per un’icona sacra, oppure esprimere stizza insieme a inconfessato divertimento quando le vengono lavati i capelli con uova fresche.
Tra tutte le immagini che si potrebbero estrapolare, sicuramente il simbolo più forte del cinema di Borzage sta in Settimo cielo, dove i due amanti si fermano ad una data ora di ogni giorno per quattro anni e si ricordano la loro felicità. Un delirio di tenerezze esaltato dalla distanza fisica, i doveri della società che minano la sfera privata, restituendo un ritratto completo e dolce di cosa significhi amare, superando tutto il resto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly