adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Take Shelter

lunedì 2 Luglio, 2012 | di Lisa Cecconi
Take Shelter
In sala
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

America oggi
“Sei stressato?”, “Non più degli altri”. Curtis LaForche è un uomo comune. Ha una casa, un lavoro, una famiglia unita e qualche preoccupazione, non solo economica. Ma inspiegabili visioni di un disastro imminente trascinano la sua vita in un baratro di angoscia.

La delirante discesa di Curtis nella spirale di una follia consapevole innesca un film dal profilo ambiguo che intreccia le maglie di diversi generi senza lasciarsene soffocare. Ascrivibile allo psico-thriller con suggestioni derivate dall’horror, condivide col riscoperto filone apocalittico la minaccia di un crepuscolo ineluttabile. Ma in questo caso Curtis è il solo a temere un cataclisma, sconvolto da allucinazioni che si presentano sempre più insistenti. La costruzione di un rifugio anti-uragano procede di pari passo con la sua de-costruzione mentale, della quale diventa simbolo e concreta manifestazione. Se il bunker è l’estensione materiale del suo bisogno di “ripararsi” è anche specchio dell’isolamento che ne fagocita a poco a poco l’esistenza. Take Shelter suona come un titolo antifrastico, poichè è impossibile trovare riparo dai propri fantasmi. Curtis subisce la solitudine di una diversa consapevolezza ma non è affatto rassegnato alla catastrofe e tantomeno alla propria deriva. Tenta di curarsi e al contempo di proteggere la sua famiglia che è tutt’altro che grottesca, capace di sincero affetto e intelligenza. La solitudine di fronte al disastro è dunque ancor più tragica perché non vendica alcun torto né conosce soluzione. È un solipsismo semplicemente constatato e ribadito dalla diversa percezione sensoriale di ogni personaggio: le visioni di Curtis, la sordità della piccola Hanna e la concretezza di Samantha. Lo spettatore è a sua volta costretto a dubitare di ciò che sa, intrappolato tra lo sguardo fallace che condivide con il protagonista e l’adesione a una razionalità comunque passibile di errore. Nichols distilla dall’appiattimento di ogni eccesso il crescendo di un’angoscia opprimente, sposando un registro sommesso e minimale. Le atmosfere rarefatte attraversano il sogno così come la veglia, lasciando che la tensione e un vago senso di pericolo si declinino nelle diverse sfumature dalla fotografia: calda e intima nella realtà domestica, bianca e cruda negli stati alterati di coscienza. Dai ritratti di figure umane immerse in quadri di ordinarietà trae un’estetica iperrealista, mentre la levità delle brezze che attraversano foglie e tende si inserisce coerentemente nella cornice in bilico tra sospensione onirica e inquietante premonizione. Nell’America contemporanea i moderni figli di Cassandra trovano nella depressione e nel disagio psichico – nelle ferite, dunque – la chiave e il prezzo da pagare per una più profonda intuizione di un destino imprevedibile. E, naturalmente, non basta a salvarli.

Take Shelter [Id., USA 2011] REGIA Jeff Nichols.
CAST Michael Shannon, Jessica Chastain, Shea Whigham, Ray McKinnon.
SCENEGGIATURA Jeff Nichols. FOTOGRAFIA Adam Stone. MUSICHE David Wingo.
Drammatico/Thriller, durata 121 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly