adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Il paese delle spose infelici

venerdì 6 Luglio, 2012 | di Martina Farci
Il paese delle spose infelici
Festival
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

Maremetraggio, Trieste, 1-7 luglio 2012

Felicità è anche un campo di calcio nel fango!
Si sta svolgendo in questi giorni a Trieste Maremetraggio, Festival Internazionale del cortometraggio e delle Opere Prime. In quest’ultima categoria si è tenuta le proiezione di Il paese delle spose infelici, film d’esordio di Pippo Mezzapesa, presentato anche al del Festival Internazionale del Film di Roma.

Veleno (Nicola Orzella) e Zazà (Luca Schipani) non possono essere due quindicenni più diversi: il primo, provenendo da una famiglia borghese, vuole allontanarsi da questo mondo pulito, il secondo invece può contare solamente su un fratello spacciatore e sul calcio. E sarà proprio lo sport che li farà diventare amici, ma soprattutto permetterà a Veleno di “sbucciarsi le ginocchia” e a Zazà di sperare in un futuro migliore. A unirli ancora di più una bellissima donna, Annalisa (Aylin Prandi), quasi una madonna per loro.
Tratto dal romanzo omonimo di Mario Desati, il regista Mezzapesa si sofferma principalmente sulla componente narrativa, ma con un occhio di riguardo per l’ambientazione. Le vicende del film si svolgono a Martina Franca, in una Puglia che rispecchia da una parte il potere dell’industrializzazione ma dall’altra mostra anche un paese abbandonato a se stesso, e i suoi abitanti con lui. La scenografia di Sabrina Balestra è essenziale, a volte quasi povera, come a voler rimarcare la solitudine dei protagonisti. Infatti è proprio sulla narrazione lineare che si concentra il regista, utilizzando inquadrature semplici e soffermandosi a volte su dettagli che poi rimandano a significati più profondi. Ad esempio all’inizio come per Zazà sia sintomo di felicità sbucciarsi le ginocchia e rotolarsi nel fango e per Veleno questo sia quasi un tabù. Due mondi opposti per vivere la propria vita, ma i protagonisti riusciranno a portare dalla loro la voglia di fuggire, qualsiasi cosa essa rappresenti.
Il regista punta su attori locali, ragazzi che conoscono quel mondo meglio di chiunque altro. E questo nel film si vede: si percepisce la verità degli avvenimenti e la speranza dei protagonisti che a volte può essere semplicemente giocare una partita di calcio su un campo d’erba.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly