adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Il mondo di Rat-Man

lunedì 27 Agosto, 2012 | di Lisa Cecconi
Il mondo di Rat-Man
Media
0
Facebooktwittergoogle_plusmail

Uomini e topi
“In principio venne il verbo, recita un libro fantasy piuttosto popolare”. Non è una battuta di Leo Ortolani ma di Roberto Recchioni in un’interessante intervista per LoSpazioBianco sul cross-media tra fumetto e cinema. Il concetto è che “La scrittura è alla base di tutto. E una buona scrittura, non ha prezzo perché può essere declinata in qualsiasi media”.

Da qui il successo della convergenza ormai onnipresente nell’industria culturale, dalle narrazioni trans-mediali illustrate da Henry Jenkins alla rielaborazione di una storia originale in forme autonome, congeniali ai diversi canali – il cross-media, appunto. Se gli esiti più felici sfruttano l’apporto innovativo dello specifico linguaggio in uso, non è raro imbattersi in prodotti sorprendenti anche sul piano dei contenuti. È il caso de I Sacrificabili di Leo Ortolani, avventura presentata in quattro parti nei numeri 82-85 di Rat-Man. Come ben sanno i fan del ratto – e per tutti gli altri, suvvia, che aspettate? – Ortolani non è nuovo a omaggi e incursioni nell’universo ibrido di fumetti e cinema. Nella gloriosa carriera del super eroe col costume da topo il nostro non si è fatto mancare nulla: dal prosieguo ideale de I Fantastici Quattro (sospeso da Jack Kirby al fatidico 102) fino al fumetto in formato 3D (!) di Avarat passando per Star Rats, Il Signore dei ratti e Il grande Magazzi ispirato a Harry Potter. In ciascuna di queste uscite, parallele alla storia del protagonista, l’autore attinge all’immaginario contemporaneo per trarne parodie particolarissime, in linea con quell’umorismo al tempo stesso innocente e caustico che contraddistingue la sua creatura. Stavolta il riferimento è a I Mercenari di Sylvester Stallone, ribattezzati per l’occasione e accompagnati dall’indomito Ratto, versione “rambesca” del nostro eroe. Per resuscitare un compagno perduto il gruppo viaggia nel tempo fino a Gerusalemme deciso a scortare Gesù fino alla croce per imparare da lui come sconfiggere la morte (con il kung fu, giurerebbe il Ratto). A dar loro filo da torcere sono i temibili Dimenticati: uno Steppan Dranjavic/Arnold Schwarzenegger con al seguito un frustrato Godzilla, un Big Jim caduto in disgrazia e il Bel Pupone/Jean-Claude Van Damme. L’inclusione profetica di Van Damme e Chuck Norris con un anno di anticipo su I Mercenari 2 non è il solo colpo di genio di questa storia irrinunciabile, a dimostrazione che il cross-media funziona anche fuori dalla pianificata sinergia mainstream. Ortolani ne ha trattato le pratiche tentacolari nelle storie in cui Rat-Man combatte Il Ragno, editore avido e senza scrupoli. E se il tentativo di trarre da Rat-Man una serie animata per la tv ha fatto storcere più di un naso – le gag argute del fumetto ne uscivano stravolte e edulcorate – è certo che Leo sa destreggiarsi magistralmente nell’universo espanso dei media, regalando suggestioni come lo stile manga di Rat-Girl (n°73) o i “milleriani” 299 e +1 (n°62-63). Politicamente scorretto e insospettabilmente profondo, il ratto più famoso dopo Topolino si distingue per il perfetto equilibrio tra gag naif e spessore narrativo, candore infantile e corrosivo sarcasmo. Ma come ebbe a dire una volta a proposito del suo successo (L’incredibile Ik, n°10) resta sempre “il solito semplice ragazzo di Betlemme”.

Rat-Man [Italia, 1990] TESTO e DISEGNI Leo Ortolani.
EDITORE Panini Comics.

Il mondo di Rat-Man
4 1 80%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly