adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Thy Womb

lunedì 10 Settembre, 2012 | di Filippo Zoratti
Thy Womb
Festival
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

Speciale 69° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia

VENEZIA 69 – CONCORSO
Mondi sommersi
Fin dal primo lungometraggio Masahista (2005), storia vera di un giovane massaggiatore omosessuale, il regista filippino Brillante Mendoza si è imposto all’attenzione del pubblico – soprattutto festivaliero – per la sua capacità di shockare lo spettatore mostrando microcosmi straordinariamente verosimili, filmati senza nascondere nulla.

Chi ama Mendoza lo fa elogiando caratteristiche che sono le stesse per cui i detrattori lo detestano. Non sfugge a questa logica Thy Womb, presentato all’ultima Mostra del Cinema di Venezia: l’agrodolce vicenda di Shaleha, levatrice Bajau nella remota isola di Tawi Tawi, è iperrealismo ma anche pornografia, che documenta il “reale” e la quotidianità senza filtri. Avvicinandoci al singolo caso di Shaleha, che paradossalmente non può avere figli ed è quindi disposta a permettere al marito di farsi una nuova vita, veniamo spinti ad abbracciare un’intera comunità. Scopriamo la desolante povertà, l’attaccamento alle tradizioni e i labirinti delle città galleggianti in cui questi “nomadi del mare” si muovono, tra vicoli, mercati e macerie. Mendoza, nel suo pedinamento, semplicemente non ci lascia scelta: dobbiamo guardare, anche quando pudicamente vorremmo distogliere lo sguardo. Nella doppia scena del parto la macchina da presa non solo non omette l’immagine “sconveniente” ma la sostiene e la dilata all’infinito, costringendoci ad una visione spesso insostenibile. Ancora una volta, riemerge il dilemma: siamo di fronte ad un estremo slancio di onestà morale o ad un bieco atto di falsità e manipolazione? La risposta probabilmente non esiste, perché l’inganno del cineasta è proprio questo: scuotere l’etica dell’osservatore, torturarci con il senso di equivocità insito in noi stessi (più che nell’opera in sé). Molto probabilmente, Mendoza aspira addirittura a qualcosa di ancora più alto, ai limiti della presunzione: vuole forzarci ad abbandonare il pregiudizio, ci chiede esplicitamente di fidarci di lui rigettando tutto ciò che fino a quel momento abbiamo creduto essere cinema. Solo così possiamo “salire” sul film, prendere parte al processo creativo e, meta-cinematograficamente, rinascere. Per chi accetta le regole del gioco, il premio sarà la totale immedesimazione in un’opera d’Arte unica, indimenticabile e irripetibile; per chi le rifiuta, lo scotto da pagare sarà la convinzione di aver assistito ad uno spettacolo sterile, compiaciuto e freddo. Thy Womb lascia a noi il libero arbitrio, la totale autonomia della scelta. Ma anche se questa fosse solo un’illusione, sarebbe comunque la dimostrazione delle enormi potenzialità che il cinema ancora possiede.

Thy Womb [Sinapupunan, Filippine 2012] REGIA Brillante Mendoza.
CAST Nora Aunor, Bembol Roco, Lovi Poe, Mercedes Cabral.
SCENEGGIATURA Henry Burgos. FOTOGRAFIA Odyssey Flores. MONTAGGIO Kats Serraon.
Drammatico, durata 100 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly