adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

Questa settimana

Mediterraneo (1991)

sabato 2 marzo, 2013 | di Teresa Nannucci
Mediterraneo (1991)
Film History
1
Facebooktwittergoogle_plusmail
Voto autore:

A PROPOSITO DI GABRIELE SALVATORES…
Tutto il mondo è paese
Vedere l’Italia come un Paese di migranti non è una novità oggi e tutto sommato non lo era nemmeno quando nel 1991 Salvatores ribadì il concetto con Mediterraneo. Questa volta però, oltre a sottolineare il lato nostalgico della partenza, che già fungeva da leit motiv in Rocco e i suoi fratelli (enfatizzato stavolta dal personaggio di Bisio), si pone l’accento anche sull’incomunicabilità.

Italiani di varia provenienza ed estrazione sociale sono accomunati da una sostanziale barriera comunicativa interposta tra essi e le autorità loro referenti e tra essi e un altro popolo. Ad unire le due comunità, in compenso, saranno i linguaggi dell’arte e dell’amore. Merita una riflessione particolare il soldato Corrado Noventa (Claudio Bisio), mediacritica_mediterraneoincarnazione moderna del mitologico Ulisse che, imbarcatosi sulla malconcia barchetta “Odissea”, cercherà la strada di casa. Una volta lasciata l’isola, di lui non si saprà più niente. Un personaggio forse un po’ caricato e un po’ macchiettistico, come del resto i suoi compagni naufraghi, ma che si oppone alle figure degli indigeni, che riescono a penetrare nel paesaggio: emergono e subito sono riassorbiti dall’isola, come succedeva con certe figure di Antonioni. A Bisio si aggiungono altri personaggi archetipici, dal virile e ottuso Abatantuono all’intellettuale Bigagli. Nella piattezza delle giornate, in attesa che succeda qualcosa che li possa tenere occupati, anche solo come spettatori, i militari si rifugiano in linguaggi universali. Lontani dalla propria patria, dimenticati da essa, gli italiani si uniscono ai greci con il ballo, il canto e le arti figurative, senza potersi sottrarre al fascino dei tramonti sul mare. Al grido di “Italia e Grecia: una faccia, una razza” si instaura un legame inscindibile che porterà gli stessi soldati a tornare sull’isola. Dal motto iniziale si passa alla fine a asserire in modo decisamente più popolano “Una razza, una panza”: così l’isola greca si trasforma da base militare a heimat elettiva. L’affinità delle vicende passate e del bagaglio storico-culturale si confermano essere il migliore collante tra i popoli, nonché il fattore principale in base a cui chi è in fuga decide di stabilirsi in un dato luogo. Soprattutto in una situazione come quella odierna, questo è un film che risulta attuale in maniera allarmante.

Mediterraneo [Italia 1991] REGIA Gabriele Salvatores.
CAST Diego Abatantuono, Claudio Bigagli, Claudio Bisio, Giuseppe Cederna, Vana Barba.
SCENEGGIATURA Enzo Monteleone. FOTOGRAFIA Italo Petriccione. MUSICHE Giancarlo Bigazzi, Marco Falagiani.
Commedia/Drammatico, durata 96 minuti.

Mediterraneo (1991)
3 6 60%

One Comment

  1. doddo says:

    le migrazioni non cìentrano una beata mazza. casomai e’ un ritorno alle origini ,e in primis un elogio di qualsiasi tipo di fuga,l’unico che non fugge e’ l’aviatore , che intravede opportunita’ e occasioni nel mezzo di una catastrofe mondiale…il piccolo Farina fugge nel matrimonio con la puta, strazzabosco e i munaron con le calabresi isolane…..mi hai demolito il sergente Lo Russo , archetipo di virilita’ ed efficienza fascistica, che invece a mio parere molto piu’ profondamente e’terrorizzato dalla scoperta della sua personale omosessualita’..questo ti era sfuggito eh….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly