adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Post mortem (2010)

sabato 11 Maggio, 2013 | di Marco Longo
Post mortem (2010)
Film History
0
Facebooktwittergoogle_plusmail
Voto autore:

SPECIALE PABLO LARRAIN
Autopsia di una nazione
L’unico segno riconoscibile di Mario Cornejo, cinquantacinquenne funzionario di obitorio a Santiago del Cile nel 1973, è un singolare caschetto biondo platino, insufficiente a liberarlo dalla schiavitù crudele dell’anonimato sociale e sentimentale.

La sua figura parrebbe destinata allo sfondo o al contorno, la sua psicologia al ruolo momentaneo di una comparsa della vita, ma Pablo Larrain sa che è in personaggi come questo – nella loro totale estraneità all’epica del quotidiano – che risiede senza scampo il ritratto congelato e inerte di un intero paese attraversato dall’infamia della dittatura militare. Attraverso il primo piano insistente di un inetto diviso tra il compito meccanico di dattilografare le relazioni delle autopsie e la spietata solitudine della sua vita privata, mediacritica_post_mortem1aLarrain riesce nell’impresa non scontata di toccare con freddezza quella parte delle nostre coscienze che vive il fallimento della realtà con vuota indifferenza, nell’incapacità feroce di comprendere le responsabilità individuali del baratro, di riuscire a connettere le storie proprie alla Storia di tutti, di riconoscerne il patteggiamento omertoso. Così questo film di grandissimo impatto ma raggelato a partire dalle inquadrature (pochi movimenti di macchina, uso frontale del master shot, primi piani di profilo, appiattimento dei soggetti contro lo sfondo, recitazione dimessa, tempi morti) slitta magistralmente dalla fedeltà della ricostruzione storica al potere eversivo della metafora, rivelando la posizione del regista proprio nel suo desiderio di attualizzare e universalizzare con metodo le vicende del suo cinema. Memorabili almeno tre momenti, e la forza della loro messinscena: la sequenza del sincopato pianto a due che lancia la sottotrama della love story, fondamentale proprio nella misura in cui amore e morte in questo film scorrono paralleli e speculari, e danno al film stesso, grazie alla prolessi in apertura, la forma di una patita rievocazione post mortem di chimere sentimentali sotto dittatura; la scena dell’autopsia al cadavere eccellente di Allende, un cortocircuito di rara intensità allegorica in cui il tempo presente denuncia l’impossibilità di un ritorno a ciò che avrebbe potuto essere ma tragicamente non è stato; lo straordinario piano sequenza conclusivo, che con la sua accumulazione visiva dice di una ferita chiusa in fretta e a stento, un dolore soffocato ma ancora in lotta per farsi presente e necessario. Vera e propria storia di fantasmi, Post mortem è il racconto interstiziale di una vicenda privata come specchio della condotta autistica dell’uomo di fronte al prevalere dell’Orrore.

Post mortem [Id., Cile/Messico/Germania 2010] REGIA Pablo Larrain.
CAST Alfredo Castro, Antonia Zegers, Jaime Vadell, Amparo Noguera, Marcelo Alonso.
SCENEGGIATURA Eliseo Altunaga. FOTOGRAFIA Sergio Armstrong. MUSICHE Juan Cristóbal Meza.
Drammatico, durata 98 minuti.

Post mortem (2010)
VOTA IL FILM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly