adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Cannibal Holocaust (1980)

mercoledì 24 Luglio, 2013 | di Giulia Zen
Cannibal Holocaust (1980)
Film History
1
Facebooktwittergoogle_plusmail
Voto autore:

SPECIALE HORROR ITALIANO, II PARTE
Monsieur Cannibal
Cannibal Holocaust rappresenta un’anomalia all’interno del variegato mondo dell’horror: semplicemente perché non può definirsi un vero e proprio horror. O meglio, così è stato catalogato in dizionari, siti, monografie di genere, nonostante Ruggero Deodato abbia lottato invano affinché gli venisse affibbiata la sua più consona etichetta.

Ma procediamo con ordine. È il 1980 e il sottogenere gore sta subendo un’impennata, in particolare l’accezione cannibale, che vede il suo apice con Ultimo Mondo Cannibale. Un nuovo copione per Deodato e di nuovo una storia su un gruppo di reporter all’avventura (qui in Amazzonia) – tra i quattro c’è anche il ricordatissimo Luca Barbareschi – dei quali non si hanno più tracce.mediacritica_cannibal_holocaust Spetta ad un antropologo della Columbia partire alla ricerca dei dispersi e, successivamente, far conoscere le terribili verità all’emittente televisiva interessata a ricavarne un lucroso servizio. In molti casi una pellicola viene ricordata in primis per il suo “successo di marketing”: quello che all’epoca ha messo in piedi il cineasta è stata una vera e propria campagna (psicologica) di vendita, rappresentata dal significativo slogan promozionale: “Avvertimento: gli uomini che vedrete mangiati vivi sono gli stessi che hanno filmato queste incredibili sequenze”. L’obiettivo di Deodato, infatti, era quello di far credere realmente morti gli attori. Peccato che la geniale idea è stata poi spezzata dal caos giudiziario nel quale la produzione è stata coinvolta: sospetto di vero cannibalismo, atti brutali contro animali, censura in delirio. Al di là dell’atto censorio che ha reso l’opera una delle più flagellate della storia del cinema (ben diciotto cut), è importante sottolinearne il sottotesto sociale e morale, esplicitato già fin dal primo shoot: il vero cannibale è l’uomo moderno. Ecco quindi spiegata l’identificazione del film con il genere documentaristico (più che orrorifico), riportando una sorta di saggio antropologico dei comportamenti (dis)umani ben incorniciato dalla colonna sonora di Riz Ortolani. Concetto reso con estrema efficacia grazie alle riprese reali girate dagli attori stessi (primi accenni al found footage) e all’incredibile realisticità della violenza. Non bisogna dimenticare che il film in questione ha funto da “Sacro Graal” per molte generazioni di cineasti a venire (Tarantino su tutti) e ha dato vita a diverse mode cinematografiche (oltre all’espediente tecnico, anche quello linguistico della parola “holocaust”). Questo e molti altri fattori hanno reso Cannibal Holocaust uno dei film più sottovalutati e incompresi della Storia del Cinema.

Cannibal Holocaust [Italia 1980] REGIA Ruggero Deodato.
CAST Luca Barbareschi, Francesca Ciardi, Robert Kermann, Paolo Paoloni.
SCENEGGIATURA Gianfranco Clerici. FOTOGRAFIA Sergio D’Offizi. MUSICHE Riz Ortolani.
Horror/Drammatico, durata 91 minuti.

Cannibal Holocaust (1980)
3.8 4 75%

One Comment

  1. mirto says:

    Che figo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly