adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Rush

mercoledì 25 Settembre, 2013 | di Michele Galardini
Rush
In sala
0
Facebooktwittergoogle_plusmail
Voto autore:

Sospesi fra Hollywood e il Nürburgring
Chissà cosa hanno pensato i tanti, tantissimi esperti di motori, che raramente perdonano buffonate e cialtronate quando si tratta della storia delle corse sportive, quando Ron Howard, che di motori non si è mai occupato nella sua lunga carriera, ha confermato l’intenzione di voler ripercorrere la rivalità leggendaria fra Niki Lauda e James Hunt.

Confido che in questi casi preferisco una visione infedele, quale io sono in parte, invece che una puntigliosa analisi della finzione che, in quanto tale, non può e non deve appiattirsi sul reale. In Rush Howard ripercorre con sapienza il rapporto sfaccettato che legò per molti anni due campioni della Formula 3 e successivamente della Formula 1,mediacritica_rush ma prima di lasciare giustamente spazio alle affascinanti immagini di corsa, realizzate nel vecchio circuito del Nürburgring, si sofferma sugli individui, su due personalità prorompenti ma in modo totalmente divergente. Hunt, interpretato da Chris Hemsworth, è il playboy sfacciato e incosciente che tutti ammirano ma nessuno ama veramente; Lauda, interpretato da un Daniel Brühl in ottima forma, è il genio morigerato e previdente, antipatico quanto basta per avere attorno una e una sola persona, sua moglie. Seguendo il tracciato segnato dalle loro vite, la pista prolunga e amplifica a dismisura questo scontro fra nemesi, fermandosi un attimo prima di diventare manicheo, un passo prima di cadere nel precipizio delle banalità, divenendo teatro e attore, nel caso dello sciagurato incidente che coinvolse Lauda nel 1976, della leggenda, carnefice e salvatore di due vite speciali. Howard separa nettamente i due atti della scena che continuamente si alternano: la vita dentro la pista, non solo durante le gare, ha un ritmo cento volte superiore rispetto alla vita fuori dalla pista, momento privilegiato per sbirciare l’emozione, per invadere l’intimità dei personaggi mantenendo sempre una rispettosa distanza propria della finzione e limitandosi a richiamare il reale (i filmati di repertorio) solo sul finale, quando ormai il cerchio drammatico si è chiuso. Con una leggenda già scritta per il 90% dalla storia, Howard si ripete ottimo interprete dello spirito di un’epoca, gli anni ’70, già evocata in Frost/Nixon- Il duello. Ma al contrario di quella visione dai colori e dalle luce tipicamente americane, l’epopea Hunt/Lauda sembra girata con una sorta di macchina da presa malinconica, che satura i colori favorendo toni scuri e una luminosità tetra che è simbolo dello spauracchio della morte che incombe sui piloti. Il pregio più evidente di Howard sta proprio in questo suo tentativo di contaminare il classico hollywoodiano con il multiforme europeo, in un film a budget relativamente basso (38 milioni di dollari, meno del doppio di Cinderella Man) che necessariamente doveva trovare la sua forza nella capacità di racconto. Tanto di cappello, signor Howard.

Rush [Id., USA/Germania/Gran Bretagna 2013] REGIA Ron Howard.
CAST Daniel Brühl, Chris Hemsworth, Olivia Wilde, Alexandra Maria Lara, Pierfrancesco Favino.
SCENEGGIATURA Peter Morgan. FOTOGRAFIA Anthony Dod Mantle. MUSICHE Hans Zimmer.
Biografico/Drammatico, durata 123 minuti.

Rush
3 1 60%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly