adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Oltre i confini del male – Insidious 2

sabato 12 Ottobre, 2013 | di Massimo Padoin
Oltre i confini del male – Insidious 2
In sala
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

Horror vacui
James Wan è un regista di aspettativa: appoggiandosi sul preconcetto creatosi nell’horror in questi anni, si concentra sulla disattesa dello spavento e della sua preparazione per colpire differentemente, rimanendo in contraltare affascinato su elementi classici nel genere.

Insidious 2 riprende dove il primo capitolo aveva lasciato, con un tormento che prosegue anche dopo il rito di liberazione dall’altro mondo, e dove i contatti tra le due dimensioni non hanno più bisogno di esser differenziati perché le soglie ormai sono varcate. E’ l’ordine famigliare che continua a mancare, dove la presenza paterna -Josh salvatore ma al contempo portatore del demone- continua ad essere necessaria ma vacillante, sempre più insidiosamente origine di un male inarginabile, e dove i riferimenti, per niente velati, a Shining spostano il genere sul terreno della dissoluzione mentale del nucleo famigliare.mediacritica_insidious2_290 Ma è anche la contrapposizione di opposti amori materni a risaltare, fonte di un’alterità non svincolabile con il maligno dell’altro mondo. Legato a questo aspetto assume maggior carattere l’insistenza di una paura legata al volto e alla deformazione dello stesso, rimando al gioco illluministico e al make up di un cinema horror ormai quasi trapassato, come allo stesso tempo il riutilizzo di alcuni topoi del genere che vanno dall’ambientazione, la casa infestata, all’oggettistica, il pianoforte. Wan è consapevole che per generare tensione e incertezza non è necessario basare l’intera architrave orrorifica sulla gestione dello spavento, con un’alterità che aggredisce di soprassalto il pubblico, ma al contrario la condizione destabilizzante è presente fin dal momento che lo spettatore entra in sala. E’ l’aspettativa di dover esser spaventati e di trovare lo spavento alla fine di un climax che è il giocoforza dell’horror contemporaneo; Wan al contrario scioglie la carica tensiva costruita per cogliere alle spalle sia personaggi che spettatori, nel quale la comparsa delle entità avviene solo dopo il mantenimento dell’unità di tempo e spazio di un unico movimento di macchina. I due Insidious si possono riassumere nei loro titoli di testa, dove la ripresa di oggetti e spazi assume un valore inquietante indipendentemente dal fatto che al loro interno si trovino malefiche alterità, divenendo così immagini puramente definite dalla loro aspettativa. Solo superficialmente, e tematicamente, ci troviamo di fronte a pellicole conservatrici, ma che rivelano progressivamente una disattesa, minando quei processi che immobilizzano l’horror contemporaneo da ormai qualche anno. Ovvio, Wan, non s’inventa nulla dato che le alterità, e l’esposizione delle stesse, non si discostano molto da quella eversive del primo Raimi, ma di certo siamo di fronte a qualcuno che il genere lo sa maneggiare, e anche bene.

Oltre i confini del male – Insidious 2 [Insidious: Chapter 2, USA 2013] REGIA James Wan.
CAST Patrick Wilson, Rose Byrne, Barbara Hershey, Lin Shaye.
SCENEGGIATURA Leigh Whannell. FOTOGRAFIA John R. Leonetti. MUSICHE Joseph Bishara.
Horror, durata 105 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly