adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Il bacio della pantera (1982)

sabato 16 Novembre, 2013 | di Filippo Zoratti
Il bacio della pantera (1982)
Film History
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

SPECIALE PAUL SCHRADER
O-O-O-Occhi di gatto
Pur ricalcandone alcune sequenze cardine – su tutte la scena della piscina e quella della “sorella felina” incrociata in un bar – il Cat People firmato da Paul Schrader si differenzia molto dall’originale RKO girato da Jacques Tourneur nel 1943. Entrambi i film, a ben guardare, sono fortissimamente figli della propria epoca.

Il primo Bacio è un classico prodotto girato in economia che fa di necessità virtù, un raffinato B-movie giocato sui chiaroscuri e sull’ambiguità di una femme fatale ammaliatrice nonostante fin da subito tutti intendano la sua pericolosità. Quello di Tourneur è in pratica un noir rivestito d’orrore, con una dimensione fantastica più suggerita che rappresentata. Schrader nel suo lavoro si muove persino all’opposto: malsano e profondamente sensuale, mediacritica_il_bacio_della_pantera1982_1ail suo remake mostra tutto, esplicita tutti i sottotesti possibili. Ma per forza di cose: siamo nel 1982, alla fine della New Hollywood, dopo che tutte le crisi e le rivolte di un’intera generazione di cineasti sono già state rappresentate. Siamo nel post horror (Shining, 1980), nel post sci-fi (Blade Runner, 1982), nel post noir erotico (American Gigolo, 1980, dello stesso autore); servono nuovi eroi, nuovi argomenti, e muovendosi a tentoni si può e si deve rappresentare tutto il visibile, mescolando anche i registri di vari generi. Il nuovo Bacio della pantera fornisce un background elaboratissimo ai propri protagonisti, spiegando a più riprese nel dettaglio le origini sia dell’inconsapevole Irena che del mefistofelico fratello Paul, impastando attraverso i corpi di Nastassja Kinski e Malcolm McDowell sesso e sangue. Lei arriva a New Orleans ignara di tutto, lui la accoglie con calore nascondendo un torbido segreto sulla natura della propria famiglia. L’aggiunta di implicazioni incestuose rispetto al film del ’43 complica i turning point e aumenta a dismisura la carica di morbosità già insita nell’idea di partenza. Ma anche quando la scompaginata sceneggiatura – non di Schrader, val la pena sottolinearlo – deraglia sfiorando il kitsch e il comico involontario, a tenerla in piedi ci pensano le doti “emblematiche” di regia: le inquadrature che stringono vorticosamente sui corpi nudi a contatto, dall’attrazione (Kinski ripetutamente in topless frontali davanti alla cinepresa) alla repulsione durante l’autopsia della pantera, e la fondamentale caratterizzazione dei personaggi, tutti immancabilmente infelici e dannati – in questo, il malinconico finale collima perfettamente con la poetica del regista. Il bacio della pantera è un film fantastico che non lascia spazio all’immaginazione, si dirà. Vero, ma non c’è di che lamentarsi: questo è il cinema degli anni ’80, quello da cui è derivato tutto il fantasy or ora sui nostri schermi. Prendere o lasciare.

Il bacio della pantera [Cat People, USA 1982] REGIA Paul Schrader.
CAST Nastassja Kinski, Malcolm McDowell, John Heard, Annette O’Toole.
SCENEGGIATURA Alan Ormsby. FOTOGRAFIA John Bailey. MUSICHE Giorgio Moroder, David Bowie.
Horror, durata 118 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly