adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Grand Theft Auto V

sabato 1 Febbraio, 2014 | di Mattia Filigoi
Grand Theft Auto V
Media
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

SPECIALE GRAND THEFT AUTO V
The Show America Deserves
Il primo, vero impatto con i media in GTA V si ha con Franklin. La prima volta che si entra nel salotto, con la zia in tuta rosa che tenta di fare aerobica e un cannone di erba medica (legale, come tutta l’erba in GTA V, tranne quella che offre Barry, che ti fa vedere alieni e pagliacci assassini) già rollato sul tavolino tra il divano e la tv. Le opzioni “siediti sul divano” e “Fuma”, a questo punto, sono scelte obbligate.

Mentre Franklin si perde nei suoi pensieri da fattone, accendiamo la tele ed è subito amore. Due canali ricolmi di programmi reazionari e contradditori, interrotti da pubblicità progresso alla rovescia e prodotti scadenti concepiti esplicitamente per una nazione popolata da ritardati mentali. Gli spot della birra Pisswasser (per veri patriottici americani, orgogliosamente prodotta in Germania) e dei negozi di armi Ammu-Nation, dei reality Serious Cougar e di Dude Eat Dog (“Quando il tuo migliore amico diventa pranzo”),mediacritica_GTAV_4_290 e infine i programmi stessi, tutti talent, reality o cartoni animati iperviolenti e sessualmente ambigui, sono un qualcosa di ipnotico. Quante risate con Jack Howitzer is Jack Howitzer in Jack Howitzer, parodia del revival delle attempate star dell’action anni ’80, e che spasso con il cartoon Impotent Rage, dove un ipocrita miliardario ambientalista usa la sua superforza  per difendere i diritti dei lavoratori, la libertà sessuale e l’ecosistema (toppando sempre alla grande), o il magico Moorehead Rise Again, copyright 1947, le avventure a base di nicotina di un detective privato maschilista, ubriacone, razzista e violento, dove i commies si infiltrano nel cinema, le minoranze etniche sono sempliciotte ma buone di cuore e le donne procaci e servizievoli, senza pretese di voto o parità sessuale (e con un paio di sberle tacciono subito).
Torniamo un momento alla Vita Vera. Abbiamo passato un’ora a guardare il personaggio di un videogioco che guarda la televisione fumando gigioni. E ci è piaciuto un sacco, al di là di quella bislacca sensazione di voyerismo a matrioska. Torniamo al gioco, alziamo il culo di Franklin dal divano e andiamo a farci un giro. In auto accendiamo la radio, GTA V offre 17 stazioni, ognuna con un suo genere musicale, e delle pubblicità tra una canzone e l’altra. Ed ecco che sentiamo lo spot di Serious Cougar, diamo un’occhiata intorno e vediamo cartelloni pubblicitari della Pisswasser (dove una modella provocante simula una pisciata in una bottiglia) e di altri prodotti o franchise o sette o banche o aziende che ancora non conosciamo, e forse non conosceremo mai. Alcuni non hanno spot in tv o in radio, altre sono presenti solo su internet e altre ancora sono citate unicamente nel manuale del gioco (scaricabile aggratis per mobile), quindi al di fuori del gioco stesso. Però sono dappertutto, ovunque, sempre presenti e di facile accesso (se ci siamo persi una puntata di Fame or Shame possiamo rivederla in streaming sul nostro cellulare, ad esempio), una presenza martellante che si insinua nella mente e la annichilisce, allo scopo di creare una nazione di sempliciotti a cui non solo vendere merda a prezzi elevati, ma facendogliela pure desiderare, presentandola come status symbol. È il capitalismo, baby, e sì, questo è un discorso che ha radici nella beat generation, ed è anche vero che la satira diretta, eccessiva e disgustosa – tipo il reality Rehab Island – scelta dalla RockStar è ormai stantia e risaputa, dopo Beavis & Butt-Head, South Park, I Griffih, Jackass e altri. Ma se i contenuti non convincono appieno, è nella complessità dellle interrelazioni tra i media che si rimane a bocca aperta: mai in un videogioco si era vista una tale precisione nel ricreare un sistema di tecnologie connesse tra loro, mai tale rete ha avuto simile importanza nel descrivere una società del tutto allo sbando, e mai è stata così decisiva nel particolareggiare un ambiente, una storia, dei personaggi. GTA V non sarebbe la stessa, grandiosa esperienza, senza la sua tv, la sua rete, la sua radio. Complimenti Rockstar! La prossima volta però, rivedi un po’ i contenuti.

Grand Theft Auto V [id., USA 2013] SVILUPPATORE Rockstar North.
DISTRIBUTORE Rockstar Games, Take Two. PIATTAFORME Playstation 3, X-Box 360.
Open World/Azione/Guida/Avventura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly