adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

12 anni schiavo

sabato 22 Febbraio, 2014 | di Luca Giagnorio
12 anni schiavo
In sala
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

SPECIALE CINEMA DELLA SCHIAVITÙ
The Big Shame
L’incredibile storia vera di Solomon Northup, cittadino libero dello stato di New York rapito nel 1841 e venduto come schiavo. Un’odissea d’indicibile sofferenza, durata appunto dodici anni, resa ancora più insopportabile dalla condizione di libertà precedente: strappato alla famiglia, prigioniero in un inferno le cui fiamme sono nascoste dai campi di cotone, Solomon dovrà fingere di essere qualcun altro, di non saper leggere e scrivere, di imporsi una mansuetudine silenziosa e remissiva come unica possibilità di sopravvivenza.

L’opera terza del regista londinese Steve McQueen è un drammatico viaggio nel profondo di una delle più grandi tragedie compiute dall’uomo bianco, talmente sconvolgente da richiamare alla mente i campi di sterminio nazisti. Uomini che si fanno proprietari di altri uomini, leggendo i testi sacri s’incoronano arbitri dei destini altrui, degradano – in base al colore della pelle – dei propri simili al ruolo di bestie da soma.mediacritica_12_anni_schiavo1a Gli occhi di Solomon dovranno abituarsi a sfruttamento, violenze, frustrate; la sua schiena diventerà un crogiuolo di cicatrici; la sua anima sarà per sempre cambiata, provata dalle atrocità viste e subite, e portatrice di qualcosa di simile al senso di colpa (il medesimo che attanaglia Primo Levi ne I sommersi e i salvati), nascosto eppure palpabile dietro alle parole rivolte da Solomon ai familiari nell’intensa scena finale. McQueen è abile nel mettersi al completo servizio della storia, rinunciando in buona parte ai virtuosismi registici che caratterizzavano le due notevoli (e, va detto, più interessanti) opere precedenti Hunger e Shame, riuscendo però a non scivolare in inutili didascalismi. Lo sguardo è quello del regista maturo in grado di orchestrare una messa in scena classica senza sacrificare la propria presenza autoriale: ecco i corpi straziati dalla fatica e dalle torture, i volti, gli sguardi, predominare sulle parole. McQueen racconta essenzialmente per immagini, ci fa udire respiri, singhiozzi, gemiti e urla dei suoi personaggi, e i dialoghi, spesso ridotti all’essenziale, acquistano maggiore forza. Il racconto è privo di cali di tensione, ma mai affrettato, i tempi si dilatano nei momenti giusti. Le scene di violenza, crude e necessarie, non cadono nel tranello dell’autocompiacimento, né scivolano in modo superficiale in un pietismo retorico. Fin da subito 12 anni schiavo è stato il film da battere agli Oscar 2014, in virtù del suo ottimo equilibrio complessivo che, oltre all’impeccabile regia, alla forza emotiva della storia di Solomon e alla sempiterna importanza del tema raccontato, può contare su un cast importante in cui svettano un animalesco Michael Fassbender e, in una prova generosa e impegnativa, Chiwetel Ejiofor (Piccoli affari sporchi, Redbelt) al ruolo più importante della carriera.

12 anni schiavo [12 Years a Slave, USA/Gran Bretagna 2013] REGIA Steve McQueen.
CAST Chiwetel Ejiofor, Michael Fassbender, Lupita Nyong’o, Benedict Cumberbatch.
SCENEGGIATURA John Ridley (tratta dal romanzo autobiografico di Solomon Northup). FOTOGRAFIA Sean Bobbitt. MUSICHE Hans Zimmer.
Drammatico/Biografico, durata 134 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly