adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Storia di una ladra di libri

sabato 29 Marzo, 2014 | di Martina Bigotto
Storia di una ladra di libri
In sala
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

Parole vibranti, foriere di speranza
C’è chi li definisce cibo per la mente e non riesce a restarne lontano manco per un istante e chi, al contrario, storce puntualmente il naso alla sola idea di doverne sfogliare uno. Stiamo ovviamente parlando di libri: oggetti praticamente onnipresenti in ogni angolo del pianeta e spesso molto sottovalutati.

Che siano molto più di una semplice suppellettile a guisa di parallelepipedo e che – come Kinsella insegna − se ostentati riescono pure a dare la parvenza di ricercatezza intellettuale (la sua Becky ai colloqui sfodera sempre con calcolata malizia una prestigiosa pubblicazione economica per sembrare professionale),mediacritica_storia_di_una_ladra_di_libri lo dimostra il costante interesse maniacale con il quale in passato le diverse forme statali decidevano quali testi sottrarre alla collettività. Visto che è un’abitudine risalente perlomeno all’epoca in cui regnavano i manoscritti finemente miniati, definizioni come “indice dei libri proibiti” a molti sembreranno ereditate direttamente dalla preistoria. Qualcosa che invece è comune anche al tempo della digitalizzazione editoriale visto che nei tg ultimamente si parla molto di oscuramento dei social e di siti d’informazione in nazioni dove la democrazia sembra zoppicare. Eppure − incredibile ma vero − anche se la notizia a livello internazionale pare non abbia gran eco, nella liberalissima Gran Bretagna è stato deciso di limitare drasticamente l’accesso dei carcerati alla carta stampata: a detta del governo sarebbe un tentativo di ristabilire l’ordine nei penitenziari proprio attraverso la privazione di un’attività intellettuale come la lettura. Ecco perché il messaggio di Storia di una ladra di libri è tutt’altro che scontato. Secoli di Storia ci dimostrano come sia facile assoggettare una moltitudine di persone illetterate da parte di chi sia più acculturato della media: rimane quindi ancora un privilegio decidere se, cosa e chi leggere. Indubbiamente i libri salvano in più di un’occasione la vita alla protagonista Liesel: la complicità instauratasi col padre adottivo che le insegna a leggere permette alla giovane analfabeta di rompere il ghiaccio con la nuova famiglia così come di legare con Max, il fuggiasco di fede ebraica che gli Hubermann nascondono in casa, e l’infelice moglie del borgomastro. Il regime nazista usa consciamente le parole per fare leva sull’animo dei connazionali ma capisce ben presto pure di dover eliminare tutti i volumi sospettati di veicolare messaggi contrari alla causa del governo tedesco. Ciò però non impedisce a Liesel, divenuta consapevole dell’illogica crudeltà celata dietro agli obiettivi della dittatura, di trovare conforto nei libri per non soccombere alla guerra che infiamma l’Europa e alle nefandezze che si consumano sotto ai suoi occhi.

Storia di una ladra di libri [The Book Thief, USA 2013] REGIA Brian Parcival.
CAST Sophie Nèlisse, Geoffrey Rush, Emily Watson, Ben Schnetzer.
SCENEGGIATURA Michale Pretoni (dal romanzo La bambina che salvava i libri di Mark Zusak). FOTOGRAFIA Florian Ballhaus. MUSICHE John Williams.
Drammatico, durata 131 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly