adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Un tranquillo posto di campagna (1968)

domenica 20 Luglio, 2014 | di Daniel Paone
Un tranquillo posto di campagna (1968)
Festival
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

SPECIALE 33° PREMIO SERGIO AMIDEI
Frammenti di Sessantotto
1968. Fedele al cinema d’avanguardia e di impegno civile che ne caratterizzerà la carriera, Elio Petri si cimenta in un film sperimentale, tinto di giallo, con momenti surreali e atmosfere da ghost story.

Difficilmente ascrivibile ad un genere preciso, a rendere particolare Un tranquillo posto di campagna sono soprattutto le scelte stilistiche con cui vengono inscenati i deliri del protagonista. Per rendere viva la psicosi di un artista depresso, la regia abbandona la linearità del racconto confondendo verità e illusione mentre il montaggio alternato e le musiche di Morricone – suoni disturbanti fatti di note mediacritica_tranquillo_posto_campagna1isolate, rintocchi e rumori fuori campo – danno la sensazione di una graduale perdita della realtà. Oltre agli apprezzabili artifici formali, il regista è interessato a disseminare allegoricamente riferimenti critici alla società capitalista. La crisi dell’artista si traduce in follia a causa del rifiuto di una realtà materialistica con cui non trova alcuna comunicazione possibile. Produrre per soddisfare le richieste di mercato tormenta lo spirito artistico di Leonardo allo stesso modo in cui tormentò Jim Dine, autore dei quadri del film e fonte di ispirazione per il personaggio interpretato da Franco Nero. La voglia di ricercare un linguaggio visivo e sonoro in sintonia con quei contenuti artistici che resero famoso Dine nel mondo degli happening (spettacoli d’arte contemporanea basati sull’improvvisazione e sul coinvolgimento del pubblico) è palese sin dagli originali titoli di testa. In apertura, scorrono veloci frame in cui si susseguono fotografie e dipinti su una pellicola sporcata da pennellate con in sovrimpressione numeri, lettere ed elementi grafici da spot pubblicitari. Ad accompagnarli gli arrangiamenti estemporanei del Gruppo di Improvvisazione Nuova Consonanza: vibrazioni disarmoniche utilizzate come effetti disorientanti per introdurre lo spettatore nel clima psichedelico del film. L’improvvisazione registica e musicale è tanto importante quanto, al contrario, la canonica recitazione degli attori. Franco Nero e Vanessa Redgrave sono bravi a fornire una performance tenace e asettica, basata su un’espressività che riesce a comunicare molto più delle poche battute pronunciate. Nella seconda parte della sceneggiatura, incentrata sulla morte della giovane contessa, la storia è meno frammentaria e devia in luoghi che rievocano spettri del passato. Petri si spinge ai confini dell’horror e della fantascienza eludendo intelligentemente il sovrannaturale. Il cambio di registro non sembra del tutto efficace a chiudere la quadratura del cerchio ma l’amaro finale è potente nel ribadire lo spirito politico e allusivo del film.

Un tranquillo posto di campagna [id., Italia/Francia 1968] REGIA Elio Petri.
CAST Franco Nero, Vanessa Redgrave, Rita Calderoni, Gabriella Grimaldi, Georges Géret.
SCENEGGIATURA Elio Petri, Tonino Guerra, Luciano Vincenzoni. FOTOGRAFIA Luigi Kuveiller. MUSICHE Ennio Morricone, Gruppo di Improvvisazione Nuova Consonanza.
Horror/Drammatico, durata 106 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly