adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Apes Revolution – Il pianeta delle scimmie

sabato 26 Luglio, 2014 | di Edoardo Peretti
Apes Revolution – Il pianeta delle scimmie
In sala
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

Ineluttabilità
Nel deserto della distribuzione estiva, può anche capitare che un film di richiamo abbastanza forte, e pure ben fatto e interessante, non sia solo un miraggio per cinefili, come la tipica oasi rigogliosa delle barzellette; è il caso di Apes Revolution – Il pianeta delle scimmie, seconda puntata della saga inaugurata nel 2011 da L’alba del pianeta delle scimmie.

Siamo dieci anni dopo gli avvenimenti raccontati nel primo film, periodo in cui sono successe novità abbastanza rilevanti, come la quasi totale estinzione del genere umano a causa del virus già apparso in precedenza, oppure come la capacità delle scimmie di organizzarsi in una società relativamente complessa. A capo di questa comunità, Cesare, lo scimpanzé protagonista di L’alba del mediacritica_apes_revolution_il_pianeta_delle_scimmiepianeta delle scimmie, ora diventato carismatico e tormentato capo e personaggio principe pure di questa seconda puntata. In cabina di regia il passaggio da Rupert Wyatt a Matt Reeves si è fatto sentire, non tanto per differenze qualitative assolute tra i due film, entrambi -in maniera diversa – riusciti e coinvolgenti, quanto appunto per l’essenza delle opere stesse (infatti, Wyatt ha rinunciato proprio per l’idea contrastante con la Fox del seguito della saga). Se L’alba era infatti più intimista e più vicina al racconto di formazione, e sotto certi aspetti più convenzionale nella narrazione, Apes Revolution presenta un tono decisamente più epico, non tanto lontano dalle tematiche e dalle conseguenze della tragedia. Quello che più affascina dell’opera, al di là del coinvolgimento e del divertimento immediato tipico del macro genere, è proprio quell’atmosfera di ineluttabilità storica e di inevitabilità del fato che sembra controllare dall’alto le vicende, rendendo vani e utopici i tentativi di fare andare le cose diversamente, e inchiodando il protagonista a responsabilità storiche non desiderate. Questo, nonostante l’intoppo di qualche schematismo di troppo nella divisione buoni/cattivi e in certi passaggi narrativi, si sposa con le atmosfere e le ambientazioni apocalittiche con le quali Reeves aveva già mostrato particolare dimestichezza nel cult Cloverfield, e che qui contribuiscono a sottolineare l’essenza dell’opera, veicolo di un disincantato e pessimista realismo storico e politico. Reeves, del resto, regala un paio di sequenze di sicuro impatto e anche di grande cinema, come la straordinaria soggettiva “mobile” di Koba durante l’assedio dell’avamposto umano. Infine, a contribuire alla riuscita e all’impatto dell’opera, l’efficace uso della performance capture Weta, che raggiunge uno dei punti di coinvolgimento emotivo più alti.

Apes Revolution – Il pianeta delle scimmie [Dawn of the Planet of Apes, USA 2014] REGIA Matt Reeves.
CAST Andy Serkis, Jason Clarke, Keri Russell, Gary Oldman, Toby Kebbell.
SCENEGGIATURA Marck Bomback, Rick Jaffa, Amanda Silver. FOTOGRAFIA Michael Seresin. MUSICHE Michael Giacchino.
Fantascienza/Azione, durata 130 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly