adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

L’udienza (1971)

mercoledì 3 Settembre, 2014 | di Eleonora Degrassi
L’udienza (1971)
Festival
1
Facebooktwittermail
Voto autore:

71a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, 27 agosto – 6 settembre 2014, Lido di Venezia

Il fascino grottesco di un incontro mai avvenuto
Lo sappiamo, Marco Ferreri è un unicum tra i cineasti italiani, non ha mai cercato il consenso del pubblico, men che meno della critica. È grottesco, beffardo, per l’élite “intellettuale” addirittura “sciatto” – ma di una sciatteria per dirla come Bertolucci “colpevole, elegante, eversiva, irriverente”.

I film del regista sono un pugno nello stomaco, si pensi a La donna scimmia, Una storia moderna, Dillinger è morto, La grande abbuffata, affluenti di uno stesso fiume corrosivo e decadente. L’udienza si immette nello stesso bacino: al centro c’è un giovane, Amedeo, un lunare Enzo Jannacci, che vuole parlare col Papa. Il pubblico, quello dell’Italia ‘70, all’alba degli anni mediacritica_l_udienzadi piombo e del terrorismo, rimane spiazzato, deluso, impacciato e turbato da quella storia “kafkiana” – Il castello e Il processo -, violenta e blasfema. Siamo lontani dall’attentato al Papa, dal Santo Padre social e “pop” che si affaccerà anni dopo su Piazza San Pietro. Uno dei livelli di lettura è quello religioso: la Chiesa, con tutte le sue crepe e piaghe, la burocrazia, la gerarchia, la corruzione. Con un volo pindarico si pensa, trainati da Michel Piccoli, alla critica ironica e all’atmosfera moderna, irreale e disincantata dell’Habemus Papam di morettiana memoria, anch’esso anticipatore di un gesto epocale che cambierà la Storia. Vi è poi un altro piano, quello politico: l’atmosfera è quella asfittica, mortifera di una stagione dolorosa, inquieta e persa. Il Potere – rappresentato da Aureliano Diaz, ambiguo, ipocrita e malsano funzionario di polizia, interpretato da Tognazzi che forse proprio con Ferreri raggiunge uno dei picchi più alti della carriera – c’è, è presente, ma è corrotto e perso. Amedeo è il fedele confuso che vaga avanti e indietro, alla ricerca della sua udienza. Qui si aggancia il terzo livello di lettura, quello psicanalitico: il Papa è il padre e quello del giovane è un cammino alla ricerca della figura paterna. Amedeo, invasato dal “Dio in Terra”, si trova irretito in un mondo viziato e circolare (come la costruzione del film), nero, come i suoi colori, in cui il protagonista non riesce a trovare la propria dimensione, da cui non è rispettato e che non rispetta – il rapporto con l’amante Aiche interpretata da Claudia Cardinale ne è testimonianza. Su questa Terra l’uomo cade, soccombe; unica brezza di pietà cristiana che per un attimo avvicina l’individuo/figlio di Dio/padre sono le parole di Papa Giovanni XXIII, figura cara a credenti e non: “Date una carezza ai vostri bambini e dite: questa è la carezza del Papa”. L’udienza di Ferreri con il suo riso amaro è un racconto implacabile e spietato del carnale e dello spirituale, degli schiaffi e delle carezze, dell’alienazione e della solitudine, racconto che turba e non lascia in pace.

L’udienza [Id., Italia/Francia 1971] REGIA Marco Ferreri.
CAST Claudia Cardinale, Vittorio Gassman, Ugo Tognazzi, Michel Piccoli, Enzo Jannacci.
SCENEGGIATURA Marco Ferreri, Dante Matelli. FOTOGRAFIA Mario Vulpiani. MUSICHE Teo Usuelli.
Drammatico, durata 112 minuti.

One Comment

  1. Anonimo says:

    E’ la REALTA’ di un vaticano che pur essendo grande e potente ha grandi difficoltà a governare/ascoltare/accudire una moltitudine variegata di miliardi di fedeli fra i quali nel film vi è la figura di Amedeo .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly