adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Colpa delle stelle

sabato 6 Settembre, 2014 | di Vincenzo Palermo
Colpa delle stelle
In sala
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

“Il dolore esige di essere sentito”
Hazel Grace ha diciassette anni e un cancro ai polmoni, Augustus Waters ne ha diciotto e un osteosarcoma che gli ha portato via una gamba. Date le premesse, il film di Josh Boone, all’attivo solo la com-rom Stuck in Love, poteva diventare l’ennesimo cancer movie strappa consensi e lacrime, invece è un raffinato inno alla vita che mescola con equilibrio il pathos del melodramma e la levitas della commedia young adult, schivando ogni incoraggiante patetismo.

“Possiamo sempre scegliere come raccontare una storia triste”. Lo dice la voce off della protagonista, la “divergente” Shailene Woodley nella distopia di Neil Burger, che nel film di Boone è malata (non ancora) terminale di cancro e d’amore. L’incontro/scontro con il fascinoso Augustus “Gus” Waters (Ansel Elgort) non le lascia scampo,mediacritica_colpa delle stelle obbligandola a dismettere i panni della filosofa nichilista – “credo solo nell’oblio”, sostiene durante le sedute col gruppo di sostegno a cui partecipa anche l’ex sportivo Gus – catapultandola verso Amsterdam, alla ricerca dello scrittore di cui è fan dopo aver letto “Un’imperiale afflizione”, romanzo verità che sembra narrare il suo personale calvario. Storia d’amore giovanile e morte precoce, ma soprattutto metafora del potere incantatorio della parola salvifica, l’idillio della coppia, sospeso tra brillanti motteggi, sciagure, levità e fine humour, ci fa dimenticare le metastasi dei corpi, rimaste in superficie, ed esalta un simbiotico intreccio di anime lasciando in bocca un retrogusto dolceamaro. L’importante, in fin dei conti, è saper essere cantastorie di tristezze assortite senza che la malattia diventi pretesto per facilonerie lucrative. Certo, il disagio giovanile, specie se portato da un tumore irreversibile ha sempre riempito le sale e stomacato i critici, ma in questo caso accontenta tutti i palati, pur senza fare scintille e mantenendo la giusta distanza da film stucchevoli come Autumn in New York o A Time for Dancing. Non era facile per niente. Il segreto? Scegliere un autore letterario già cinematico e suggestivo come John Green e due protagonisti, già fraterna coppia in Divergent, che conoscono il limite sottile che separa il coté melò dall’eccesso drammaturgico a prova di kleenex. Operazione riuscita dunque, e pretese ricattatorie o intenti manipolatori completamente assenti, visto che per le quasi due ore di film, si mettono in scena divertenti e toccanti tableaux vivants che si lasciano osservare in trasparenza estromettendo il nostro diritto ad essere giudici di una condizione fisica e sociale, la malattia, guardata attraverso il filtro romanzesco della letteratura per immagini. Affabulatorio.

Colpa delle stelle [The Fault in Our Stars, USA 2014] REGIA Josh Boone.
CAST Shailene Woodley, Ansel Elgort, Laura Dern, Sam Trammell, Nat Wolff.
SCENEGGIATURA Scott Neustadter, Michael H. Weber (tratta dall’omonimo romanzo di John Green). FOTOGRAFIA Ben Richardson. MUSICHE Mike Mogis, Nate Walcott.
Drammatico, durata 125 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly