adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Accidenti, che ospitalità! (1923)

sabato 4 Ottobre, 2014 | di Giulio Giusti
Accidenti, che ospitalità! (1923)
Film History
0
Facebooktwittergoogle_plusmail
Voto autore:

SPECIALE BUSTER KEATON
L’ospitalità non si rifiuta mai
“Love thy neighbour as thyself” arreca una scritta sulla parete di casa McKay. Alla nobiltà e solennità di suddetti intenti, tuttavia, non corrispondono azioni adeguate. Da tempo immemore, infatti, tale famigliola americana è impegnata in una faida continua con i ben più agiati ed altrettanto guerriglieri Canfield. Tra una sparatoria e l’altra, solo l’amore corrisposto tra il tenero e pasticcione Will McKay e la terza rampolla della famiglia rivale porrà fine ad una lotta tanto bizzarra quanto ingiustificata.

Secondo lungometraggio che vede Keaton come attore e regista, Accidenti, che ospitalità! è un’esilarante black comedy dal ritmo crescente e dai risvolti rocamboleschi. Nel film, il genio di Piqua si serve di un impianto narrativo di stampo teatrale e fa pieno sfoggio della sua mediacritica_our_ospitality2inesauribile verve comica in una serie di situazioni surreali e dalla marcata e pungente ironia. Divisa in quattro atti principali, la pellicola si contraddistingue per una rigorosa alternanza di registri, dal drammatico al comico, dal canzonatorio al funambolesco, che si confà perfettamente all’ecclettismo artistico e registico dello stesso Keaton. Ad un prologo alquanto solenne e sostenuto, ed in cui aleggia un utilizzo marcatamente noir della luce e della composizione delle inquadrature, segue l’intramontabile sequenza dedicata al lungo viaggio in treno del giovane Will verso il paese natio. In essa, il tono si fa decisamente arioso e punteggiato da gag memorabili, tra le quali spiccano quelle dell’anziano signore che lancia pietre al macchinista al fine di ricevere legna per il fuoco e lo spostamento manuale delle rotaie al solo scopo di non disturbare un asino poco incline a sgomberare. Nel terzo e quarto atto, in cui fa da sfondo il leitmotiv del film stesso, domina l’ironia alacre e scanzonata che da sempre caratterizza la comicità keatoniana. Ecco allora che l’impossibilità da parte dei Canfield di uccidere l’odiato avversario sulla soglia domestica in quanto poco consono alle rigorose leggi locali sull’etichetta e sull’ospitalità diventa il perno su cui poggia l’intera vena satirica del film. Fuori di casa, tuttavia, l’inseguimento si sviluppa in una serie di trovate al limite dell’acrobatico e del rocambolesco, tra cascate, cavalli travestiti da donzelle e fiumi in piena, fino allo spiritoso ed alquanto rincuorante epilogo. “Love thy neighbour as thyself” arrecava una scritta sulla parete di casa McKay. Tempo è di riporre le armi e di cominciare, forse, ad amare rispondono i Canfield.

Accidenti, che ospitalità! [Our Hospitality, USA 1923] REGIA Buster Keaton, John G. Blystone.
CAST Buster Keaton, Joe Roberts, Ralph Bushman, Natalie Talmadge Keaton, Joe Keaton.
SCENEGGIATURA Jean Havez, Clyde Bruckman, Joseph Mitchell. FOTOGRAFIA Gordon Jennings, Elgin Lessley.
Comico, durata 73 minuti.

Accidenti, che ospitalità! (1923)
4 1 80%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly