adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

La trattativa

sabato 4 Ottobre, 2014 | di Andrea Moschioni Fioretti
La trattativa
In sala
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

Un sorriso che mette i brividi
Siamo proprio un popolo strano: abbiamo bisogno di farci sbattere la verità in faccia per credere alle cose, non indaghiamo, ci fidiamo, ci rilassiamo, e quando ormai il danno è stato fatto ci indigniamo e ci auto commiseriamo. Noi italiani siamo così, forse non tanto dissimili da altri, ma i meno reattivi. Film come quello della “Michael Moore italiana”, Sabina Guzzanti, allora risultano più che improrogabili e opportuni.

La trattativa, terzo lavoro d’inchiesta dell’ex comica, rivela ormai uno stile e una messa in scena che man mano diventano sempre più affinati. Grazie ad un parterre di attori di primo ordine, su tutti Ninni Bruschetta, e alla ugualmente riconoscibile fotografia di Daniele Ciprì, la Guzzanti realizza la sua opera più sperimentale e forse la più riuscita. Se con Draquila toccava un fatto ancora fresco per avere un’obiettività ragionata,mediacritica_la_trattativa qui dimostra di aver faticato nel ricostruire la folle vicenda della trattativa Stato-Mafia. E così scorrono volti noti e schifosamente sempre presenti nelle pagine più nere della nostra Storia, e i collaboratori di giustizia a cui, con le dovute precauzioni, tanto dobbiamo. Si cerca di evitare la mera accusa alla fazione opposta ai propri credi politici, in favore di un restauro critico dei tanti processi e dei troppi fatti caduti quasi nell’oblio ma urgenti di ripasso. Per tutto il film lo spettatore si ritrova sballottato tra la fiction e il documentario narrativo, perdendosi a volte nel riconoscere quale sia la parte in studio e quale quella reale. Si è parlato di un Dogville italiano, di una ricostruzione della cronaca volutamente artefatta, l’unica forma possibile per rendere il tutto “credibile”: la verità è camuffata dalla fiction, rivendicazione dichiarata fin dall’inizio, perché ricomponendo i pezzi e reinterpretandoli, si vorrebbe far passare il vecchio concetto che “la realtà supera la fantasia”. Sia chiaro, questa volta la Guzzanti non ci rivela segreti clamorosi, se non alcune indagini e incontri, ma la dobbiamo ringraziare per aver realizzato La trattativa anche solo per il fatto che farà incazzare più di qualcuno. Come dobbiamo ringraziare Maresco e il suo Belluscone, due film che hanno più di qualcosa in comune: progetti inclassificabili per la forma filmica usata, raccontano il nostro Paese meglio di qualunque talk show politico ed entrambi sono un urlo squarciante che mette i brividi per la sua energia. Nel finale questo grido però si affievolisce e diventa un sussurro che si chiede cosa sarebbe successo senza la trattativa, ed è qui che lo spettatore si commuove, nel vergognarsi a pensare che, senza, avremmo avuto illegalità e violenza, padroni criminali e dispotici. Ma poi si riprende e si rende conto che la realtà non è poi così diversa.

La trattativa [Italia 2014] REGIA Sabina Guzzanti.
CAST Enzo Lombardo, Sabina Guzzanti, Sabino Civilleri, Filippo Luna, Franz Cantalupo, Ninni Bruschetta.
SCENEGGIATURA Sabina Guzzanti, Giorgio Mottola, Costanza Scaloni, Clarissa Cappellani. FOTOGRAFIA Daniele Ciprì. MUSICHE Nicola Piovani.
Docu-fiction, durata 104 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly