adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Party Girl

sabato 4 Ottobre, 2014 | di Eleonora Degrassi
Party Girl
In sala
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

Una Dancing Queen poetica e sincera
La paura, quella di crescere, ammettere di non essere più all’altezza. Angèlique, la protagonista di Party Girl, è una bambina di sessant’anni mai cresciuta e sembra non averne neppure l’intenzione. Più figlia che madre, nonostante i quattro figli.

Sembra paura quella che attanaglia la protagonista dell’opera prima, nata come progetto-studio, di Marie Amachoukeli, Claire Burger e Samuel Theis (figlio di Angèlique Litzenburger, protagonista del film in cui interpreta se stessa), presentato al Festival di Cannes nella sezione Un certain regard e vincitore della Camera d’or. Oppure quella che bistra gli occhi e addobba i polsi e le dita della deliziosa  Angèlique è solo ingenuità e infantilismo. Nel locale notturno Tanz Cabaret la dancing queen ha trascorso gli anni migliori della sua vita – e del suo corpo -, mediacritica_party_girl_290“macinando” notti, sigarette, uomini. La mantide religiosa si è cibata di molti adepti adoranti e desiderosi di lei, adepti a cui ha donato il suo essere, partecipando al rito del piacere, mescolando mani, pelle, odori. Ma forse non è più il tempo di questa vita: il corpo si è ammorbidito, il volto ha acquisito storia, segni, dolore. La bella degli specchi, quella incarnata dalla “ballerina”, ha una simbologia ed una mitologia ben definita: perfezione, pelle e muscoli tesi, malinconiche sculture esasperate e tatuate. Ormai, nonostante lo spirito sia sempre lo stesso, nessuno la vuole più, l’unico compagno notturno è il bicchiere, sempre pieno, che coccola gli animi tristi e delusi. Seduta al bancone del bar, esclusa, in silenzio, si trascina nelle notti. C’è una via di fuga: Michel, suo ex “ammiratore”, accogliente,  buono, con il suo amore e la sua proposta di matrimonio. Angèlique mette tutto in discussione; da “ragazza” della notte a moglie di un uomo che non ama. Può bastare per una donna come lei? Il giovane trio Marie Amachoukeli, Claire Burger e Samuel Theis racconta la ricerca della felicità, del vivere seguendo la passione, legata ad una concezione dell’amore infantile, indagando i silenzi dell’inadeguatezza, narrando la poesia di una donna adolescente. I tre registi mescolano realtà e finzione, storia vera e romanzata, camera a mano (produttrice di realtà) e dettagli umanissimi – mani che si stringono, abbracci teneri. Il finale aperto dimostra oltre alla libertà di una donna, all’altezza dei suoi sogni, anche quella di tre cineasti che, sulla scia di pellicole come Irina Palm e Gloria, non hanno nessuna paura di mettersi in gioco. Party Girl è una silloge di tormento ed eccesso, felicità e dolore, bellezza e desiderio.

Party Girl [id., USA/Gran Bretagna 2014] REGIA Marie Amachoukeli, Claire Burger, Samuel Theis.
CAST Angèlique Litzenburger, Joseph Bour, Mario Theis, Samuel Theis, Séverine Litzenburger.
SCENEGGIATURA Marie Amachoukeli, Claire Burger, Samuel Theis. FOTOGRAFIA Julien Poupard. MUSICHE Sylvain Ohrel, Nicolas Weil, Alexandre Lier.
Drammatico, durata 96 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly