adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Una folle passione

domenica 2 Novembre, 2014 | di Michele Galardini
Una folle passione
In sala
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

Un film sul legno, dinamico come il legno
George Pemberton è un rispettato imprenditore del legno la cui vita è interamente dedicata al lavoro, finché non incontra Serena, bellissima e forte figlia di un magnate del legname purtroppo morto. Il loro incontro sarà la scintilla che innescherà una storia più grande di loro, con lo spostamento dell’impresa nel North Carolina, il sogno del Brasile e un passato che tornerà prepotentemente a imporre le sue ragioni.

L’ennesimo, stanchissimo melodramma hollywoodiano, diretto da una regista che dieci anni prima avrebbe gettato nella spazzatura la sceneggiatura, è un po’ come la scorreggia jazzistica di John Coltrane: piace solo a chi la fa. Fare un film per fare un film,mediacritica_una_folle_passione in nessun altro modo sono spiegabili i 110 minuti ambientati fra le montagne della North Carolina. Forse che sia sufficiente riproporre la coppia del momento, Bradley Cooper/Jennifer Lawrence e calarla negli anni Duemila, o nei favolosi ’70 o negli oscuri anni ’30? Assolutamente no. La Lawrence, fra un amplesso inutile e un’accettata è stretta dentro un personaggio incartapecorito tutt’altro che nelle sue corde e ancora peggio Cooper, dizionario di cliché da uomo rude, retaggio del vecchio West che però tradisce un espressività contemporanea, piatta e impalpabile. Ma dare la colpa agli interpreti (anche i secondari come Rhys Ifans, mai così fuori ruolo) sarebbe troppo: con dialoghi messi assieme da un generatore automatico di banalità high profile, una regia impalpabile ma non nell’accezione positiva del cinema classico, con tutti questi elementi distorti e altri che non ho il tempo di raccontare, tutto crolla. Resiste solo il legno, pur segato in mille parti, livellato e spedito in giro per l’America: bellissimi, infatti gli interni e le strutture stesse delle abitazioni dentro le quali si ambienta gran parte della messa in scena. Tutto il resto crolla, trainato dal cedimento del terreno dentro cui doveva radicarsi la vita della pellicola: Serena, personaggio talmente importante da prendersi tutto lo spazio del titolo, banalizzato nella non-traduzione italiana, la cui caratterizzazione schizofrenica non fa che aumentare il livello di confusione dello spettatore che, comunque, andrà puntualmente al cinema per farsi annoiare. Ma più che la noia è il sentimento di inutilità ad affiorare già dopo pochi minuti, come se avessimo già capito tutto, incipit, apici drammatici, climax, finale, un po’ come nelle canzoni dei Nickelback. E così, tanto presente è questo sentimento, che mentre le immagini scorrono trovo il tempo di scrivere questa recensione e di terminarla un attimo prima di uscire mentre sullo schermo scorrono nomi di professionisti male impiegati.

Una folle passione [Serena, USA/Rep. Ceca 2014] REGIA Susanne Bier.
CAST Jennifer Lawrence, Bradley Cooper, Rhys Ifans, Toby Jones, David Dencik.
SCENEGGIATURA Christopher Kyle. FOTOGRAFIA Morten Søborg. MUSICHE Johan Söderqvist.
Drammatico, durata 110 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly