adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Tutti pazzi per Mary (1998)

sabato 6 Dicembre, 2014 | di Eleonora Degrassi
Tutti pazzi per Mary (1998)
Film History
0
Facebooktwittergoogle_plusmail
Voto autore:

SPECIALE DEMENZIALITÀ U.S.A.
Piace a troppi, ma a vincere è uno solo
Occhi azzurri, capelli biondi, gran sorriso e fisico da capogiro: questa è Mary, la bella della scuola. Pensiamo al politically correct: ne siamo lontani. Ai cliché di genere: scordiamoceli. Ai classici protagonisti delle commedie romantiche: nulla a che fare rispetto a quelli di una delle più celebri e demenziali pellicole di Bobby e Peter Farrelly, Tutti pazzi per Mary.

I registi hanno dimostrato fin dagli esordi di non aver paura di essere surreali, un po’ imbecilli e dissacranti. Al contrario, la loro scelta è quella di mettere le mani in pasta, affondandole in vizi e fragilità, inserite poi in gag rimaste nella storia del cinema. Una delle più potenti è quella del bagno, locus “criminalis”, in cui Ted incastra lo mediacritica_tutti_pazzi_per_mary_290scroto nella cerniera dei pantaloni, assieme a quella in cui Mary lucida il ciuffo dei suoi capelli con un atipico “gel”. Al centro c’è un gioco divertente e liberatorio da cui fuoriesce il peggio di noi: valori smontati, comportamenti sbagliati, scorrettezze (il cane ipereccitato e ingessato) e mancanza di rispetto (le cattiverie verso il fratello di Mary, portatore di handicap) e in tutto questo il politicamente scorretto (la masturbazione), creatore di grassa risata e boccata d’aria fresca in un’epoca in cui la filmografia statunitense era stata ingabbiata e strozzata. I Farrelly prendono stilemi cari alla commedia romantica – l’amore impossibile e disperato, il destino che si beffa degli innamorati – e li mettono in lavatrice, centrifugandoli o restringendoli. Proprio questa è la mossa vincente. Giova alla riuscita dell’universo diegetico il lavoro sui personaggi, che da una parte smitizza il ruolo di Mary che piace a tutti, forse a troppi, e non solo per la sua avvenenza (simpatica, dolce, angelo custode del fratello), e dall’altra infarcisce di valori positivi un loser – in stato di grazia Stiller, di cui apprezziamo la lunare delicatezza. A lei piacciono gli apparecchi ai denti, gli sfigati, e infatti avrebbe voluto andare al ballo proprio con Ted che è rimasto fermo a quella celebre serata mai avvenuta, e, dopo anni, ingaggia un investigatore – che perde la testa per Mary – per ritrovarla. Gli autori inanellano una serie di esilaranti scene di sfrontatezza e spudoratezza, che mostrano ciò che siamo e desideriamo e lo fanno con freschezza e leggerezza. C’è il sesso e noi ne ridiamo grazie ai personaggi, animali desideranti e desiderosi, alcuni priapi impenitenti, altri onanisti per necessità, e, perno di tutto, è Mary che diverte, eccita, conquista e fa innamorare, facendolo a suo volta liberamente. Tutti pazzi per Mary solleva da una brutta giornata, ha una comicità moderna e vivace che non teme di solleticare l’unico animale con il senso dell’umorismo.

Tutti pazzi per Mary [There’s Something About Mary, USA 1998] REGIA Bobby Farrelly, Peter Farrelly.
CAST Cameron Diaz, Ben Stiller, Matt Dillon, Lee Evans, Chris Elliot.
SCENEGGIATURA Ed Decter, John J. Strauss, Bobby Farrelly, Peter Farrelly. FOTOGRAFIA Mark Irwin. MONTAGGIO Christopher Greenbury.
Commedia, durata 119 minuti.

Tutti pazzi per Mary (1998)
4 2 80%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly