adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Per un pugno di dollari (1964)

sabato 3 Gennaio, 2015 | di Nicola Peirano
Per un pugno di dollari (1964)
Film History
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

3 GENNAIO – OMAGGIO A SERGIO LEONE
Quando un uomo con la cinepresa incontra un uomo con la bacchetta
Nonostante venga riproposta con cadenza regolare sulle nostre reti televisive, la “trilogia del dollaro” rappresenta, per chi ne parla in queste poche righe, un vizio di cui non si è mai stufi. Conosci già la fine, sai esattamente cosa accadrà nella scena successiva, e potresti persino fare a gara con Clint Eastwood o Gian Maria Volonté su chi “spara” per primo la sua battuta.

Eppure ogni volta rimani lì, orante davanti allo schermo in attesa di essere benedetto dalla sacra liturgia del cinema leoniano, intontito da quel primo piano che è sempre lo stesso dal 1964. Mi risulta difficile scrivere di Per un pugno di dollari, perché sono di fronte a un film che non è un film solo: il capitolo iniziale della trilogia è parte di un repertorio che ritorna in Per qualche dollaro in più (1965) e in Il buono, il brutto, il cattivo (1966), e ognuno di questi film potrebbe racchiudere al suo interno gli altri due. Non è un caso se – un riflesso incondizionato di cui ormai non provo più a liberarmi – devo puntualmente scontare i tre secondi di blackout in cui non ricordo a quale film associare quella frase o quella musica. Forse perché sono pochi quei registi e quei compositori che vengono prima del film stesso. Per rendere l’idea: se sento l’intro di Guerre stellari, non penso subito a John Williams, ma quando ascolto Morricone ascolto Morricone e basta, sicuro che sia lui dalla prima nota e confondendo tra loro le sue colonne sonore. Il suo sodalizio artistico con Sergio Leone mi pare sia uno dei pochi che assume i tratti di un parto gemellare: l’uno non può esistere senza l’altro, e così il film si trasforma in un’esperienza sensoriale a tutto campo, in cui si riesce perfino ad assaporare il gusto dei piatti di legumi o l’odore della polvere. Leone va “sentito” come Morricone va “visto”, le scene si allungano proprio per assecondare la durata della musica, e si imprimono a fuoco persino nella memoria di chi non è un cinefilo, o di chi, come il sottoscritto, non ama il western anche nella sua variante all’italiana – che ricordiamo, nasce prima di Per un pugno di dollari, benché questo film ne rappresenti il battesimo ufficiale. L’esito è di un retorico che rasenta il sublime e che sconfina nella leggenda. Portato al successo, sembra, dal passaparola degli spettatori, e per ironia della sorte il meno amato dal compositore romano, è stato accusato di plagio da Kurosawa per il suo La sfida del samurai: due famiglie una contro l’altra, Rojo e Baxter, e in mezzo il buon Joe, sigaro e poncho, con tanto di lamiera nel duello finale. E si finisce sempre lì, a ripensare se sia meglio il fucile o la pistola.

Per un pugno di dollari [Id., Italia/Spagna/Germania Ovest 1964] REGIA Sergio Leone.
CAST Clint Eastwood, Gian Maria Volonté, Marianne Koch, José Calvo.
SCENEGGIATURA Sergio Leone, Duccio Tessari, Fernando Di Leo. FOTOGRAFIA Massimo Dallamano, Federico G. Larraya. MUSICHE Ennio Morricone.
Western, durata 100 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly