adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Fuga per la vittoria (1981)

sabato 6 Giugno, 2015 | di Teresa Nannucci
Fuga per la vittoria (1981)
Film History
2
Facebooktwittermail
Voto autore:

SPECIALE SECONDA GUERRA MONDIALE
Astrazione storica
Durante la Seconda Guerra Mondiale, in un campo di prigionieri politici, alcune stelle del calcio internazionale si riconoscono nonostante le divise oramai cambiate ed i volti segnati dal conflitto. La rivalità bellica tra tedeschi e alleati viene stuzzicata dalla presenza di queste giovani promesse calcistiche, tanto da spingere i dirigenti nazisti a organizzare una partita tra le due fazioni a Parigi.

La partita sarà l’occasione per affermare la superiorità teutonica o, quanto meno, per tentare la fuga da parte della squadra alleata. La metafora calcistica è, da sempre, quella maggiormente di successo in ogni suo campo di applicazione: Fuga per la vittoria ripesca dalla Storia l’episodio della cosiddetta “partita della morte” e lo trasfigura in una metafora quasi giornalistica,mediacritica_fuga_per_la_vittoria_290 a uso e consumo del cinema rassicurante e privo di scossoni che volti come Stallone e calciatori affermati (Pelé fra tutti) possono garantire agli spettatori. Il film, è ovvio, non vuole essere un documento storico, ma un esempio di redenzione, di unione tra persone di estrazione e appartenenza diversa sotto un’unica insegna, capace di abbattere cancelli e barriere preposte a trattenerla. Applausi spontanei da parte dei rivali e discorsi di incoraggiamento a base di libertà e rivalsa accompagnano i protagonisti nella loro avventura, che abbandona sempre più i toni drammatici del realismo bellico, andando verso l’idealismo anni ’80 che trova nel volto e nel corpo di Sly un emblema difficile da ignorare. Stride un po’ questo contrasto tra l’episodio storico originario e la sua resa cinematografica, ma si perdona nel momento in cui questo diventa il pretesto per sfoggiare virtuosismi atletici un po’ fuori luogo forse, ma senza dubbio adatti a restituire il mix culturale e popolare che vede unirsi in soluzioni inattese drammi e successi, vicende storiche e palloni d’oro. Non sperimentalismo artistico, ma giustapposizioni culturali che diventano specchio degli anni ’80, almeno di una certa parte di mondo. Leggendo il film in una chiave prettamente storica, esso non ne può uscire che danneggiato, se non addirittura irrispettoso e inopportuno. Ma è interessante, appunto, rivedere in quelle scelte tecniche e realizzative la situazione contingente della cultura più largamente e popolarmente intesa. Il film di John Huston è un emblema storico di inizio anni ’80 più che della Seconda Guerra Mondiale, ma lo specchio culturale non è affatto detto che debba funzionare sempre nella direzione che ci si aspetterebbe. Meltin’ pot culturale in cui confluiscono dati alti e bassi: questo in fondo è il momento storico reso sul grande schermo da Fuga per la vittoria.

Fuga per la vittoria [Victory, USA 1981] REGIA John Huston.
CAST Sylvester Stallone, Michael Caine, Max Von Sydow, Pelé, Bobby Moore, Osvaldo Ardiles.
SCENEGGIATURA Evan Jones, Yabo Yablonsky. FOTOGRAFIA Gerry Fisher. MUSICHE Bill Conti.
Drammatico/Sportivo, durata 116 minuti.

2 Comments

  1. balonatic says:

    beccatevi, se lo trovate, anche “Terzo tempo”, film russo del 1962 di Evgenij Karelov… praticamente stessa storia, ma con finale opposto a quello di questa (godibilissima) baracconata hollywoodiana

  2. Kleofe says:

    Balonatic, non potevi trovare definizione migliore per questo film! ahahah

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly