adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Battle for SkyArk

sabato 11 Luglio, 2015 | di Massimo Padoin
Battle for SkyArk
Inediti
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

Orfani tra i mostri
Non sempre da grandi premesse derivano grandi film. Battle for SkyArk, pellicola che parte dall’intrigante presupposto di essere una sorta di Mad Max ibridato con La guerra dei bottoni, un film fantascientifico ad ambientazione post apocalittica ma con protagonisti un gruppo di ragazzini. Abbandonati dalla SkyArk, nave spaziale creata per mettere in salvo l’umanità, questi sono rispediti sulla Terra perché figli di alcuni rivoltosi della stazione. Una volta tornati sul pianeta ad attenderli ci sarà un paesaggio di lamiere e palazzi distrutti popolato da mostri.

Un gruppo di orfani abbandonati in un mondo ostile, arrangiatisi alla bell’e meglio per difendersi dalle creature, attendono l’arrivo di chi li salverà, il ragazzo con le 13 cicatrici di cui una profezia aveva anticipato. Questo eroe giungerà, Rags, ma purtroppo non sarà come tutti se lo erano immaginato: per niente leader e tutt’altro consapevole mediacritica_battle_for_skyark_290del suo destino, tanto da tirarsi indietro in più di un’occasione per dimostrare il proprio valore. Proprio in questo Battle for SkyArk mostra il suo primo, e più grave, difetto: concentrandosi sulla ovvia difficoltà di un eroe non ancora pronto ad assumersi le responsabilità di un gruppo, adotta la struttura classica del viaggio dell’eroe senza però celarla minimamente. Tutti passaggi di tale schema vengono rispettati in maniera scolastica, così manifestamente da svelarne la narrazione programmatica, accentuata dall’assenza di personalità di Rags, impegnato più a fare ciò che gli dicono gli altri che ad assumersi delle responsabilità proprie.
Impensabile trovare simpatia o addirittura empatia con un protagonista così poco carismatico, cui tra l’altro viene dato poco tempo anche per far intuire i dilemmi interiori. La pellicola fa accadere tutto e subito, basandosi su una continua concatenazione di avvenimenti senza sosta, in cui il fattore causa-effetto non sempre segue una vera a propria logica consecutiva. Succede quel che succede perché così è stato pensato nel copione, nessuna stasi, nessun dilemma se non quello che “per uccidere dei mostri bisogna diventare dei mostri”, ma che più di una scelta morale diventa un mantra ripetuto fino allo sfinimento, giusto cosicché non sfugga l’unico pensiero prodotto dalla pellicola.
Battle for SkyArk si rivela un film nel vero senso del termine scolastico, segue le più ovvie note narrative e di regia, spreca un certo potenziale, soprattutto tecnico, scenografico con le sue piccole roccaforti costruite da ragazzini quasi fossero case sugli alberi però in lamiera, e ancor di più negli effetti CGI, davvero di alto livello per una pellicola priva di grandi capitali produttivi. Ma come spesso accade da buone premesse e ottimi contributi tecnici non è detto ne esca fuori un altrettanto buon film,:sembra banale dirlo, ma a vedere i risultati di Battle for SkyArk, e non solo, tanto banale non è.

Battle for SkyArk [id., USA 2015] REGIA Simon Hung.
CAST Caon Mortenson, Garrett Coffey, Taylor Coliee, Luke Davis.
SCENEGGIATURA Simon Hung, Guy Malim. FOTOGRAFIA Hiroyuki Haga. MUSICHE DJosh Cruddas.
Fantascienza, durata 88 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly