adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

L’ultimo spettacolo (1971)

sabato 31 Ottobre, 2015 | di Nicole Braida
L’ultimo spettacolo (1971)
Film History
2
Facebooktwittermail
Voto autore:

SPECIALE PETER BOGDANOVICH
Ritorno al passato
Quando Peter Bogdanovich approda alla regia è un giovane ed affermato critico cinematografico, che ha avuto la fortuna di apprendere l’arte della cinematografia da Milos Forman, il quale gli affida il suo primo film, Targets – Bersagli.

Uno dei membri della New Hollywood, e in quanto tale anche lui fortemente influenzato dalla critica militante della Nouvelle Vague, Bogdanovich nel 1971 scrive (insieme all’autore del libro omononimo Larry McMurtry), dirige e cura il montaggio di The Last Picture Show,  film che lo consacrerà tra le stelle di Hollywood, nella storia del cinema mondiale. È il 1951 ad Anarene, Texas, paesino dimenticato e in bilico tra passato e presente. La nostalgia per un epoca d’oro, come quella del cinema classico americano, è evidente a partire dalla minuziosa ricostruzione della cittadina, dei suoi personaggi, ritratti in uno splendido bianco nero (suggerito, racconta Bogdanovich, da Orson Welles). Sonny è un giovane della new generation, che stenta ancora ad interessarsi al football della sua squadra al liceo, ma già si gode delle scappatelle in Mexico con il suo amico Duane (Jeff Bridges). Le giornate si susseguono uguali e monotone, perché ad Anarene non c’è nulla da fare oltre ad andare al cinema dove si puo’ pomiciare con le ragazze. Sonny è un personaggio estremamente triste, sembra vivere lasciandosi trasportare dagli eventi. Cerca l’amore in una donna più adulta, altro dipinto della disperazione, ma sarà travolto dalla bellezza e malizia di Tracy (Cybill Shepherd), una ragazzina viziata che vede gli uomini dalla prospettiva di una vera consumista. Sonny, interpretato dal giovanissimo Timothy Bottoms, è un uomo malinconico, che come Bogdanovich guarda con nostalgia al passato mitico, incarnato dal cowboy Sam (Ben Johnson, premio Oscar come miglior attore non protagonista). Mentre vanno a pesca, Sam racconta a Sonny  di una ragazza selvaggia che aveva conosciuto da giovane e di cui si era innamorato, rimirando il paesaggio fa notare quanto tutto sia cambiato. Un tempo quel luogo era un posto selvaggio, da conquistare, dove correvano le mandrie di cavalli (proprio come nei film di Ford che il cinema di Anarene proietta). L’ultimo spettacolo è dunque un tributo, la consacrazione di un passaggio, da un’ epoca ad un’altra, non più il glorioso cinema classico hollywodiano, ma nemmeno quello della gioventù bruciata, perché Sonny è il giovane consapevole di quell’America che aveva visto e stava ancora affrontando delle guerre sanguinose, le quali avrebbero cambiato il suo volto. L’ultimo spettacolo proiettato al cinema lascerà riluttantemente il suo posto alla televisione, e all’America che ancor oggi conosciamo, dove di certo non c’è più nulla da conquistare.

L’ultimo spettacolo [The Last Picture Show, USA 1971] REGIA Peter Bogdanovich.
CAST Timothy Bottoms, Jeff Bridges, Cybill Shepherd, Ben Johnson, Ellen Burstyn.
SCENEGGIATURA Peter Bogdanovich, Larry McMurty. FOTOGRAFIA Robert Surtees.
Drammatico
, durata 118 minuti.

2 Comments

  1. moschio says:

    Che film! E ottima recensione!

  2. Veronica says:

    io lo trovo ancora oggi un film bellissimo! Comunque complimenti per la recensione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly