adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Dio esiste e vive a Bruxelles

sabato 7 Novembre, 2015 | di Martina Farci
Dio esiste e vive a Bruxelles
Festival
2
Facebooktwittermail
Voto autore:

15° Science+Fiction – Festival della Fantascienza, 3 – 8 novembre 2015, Trieste

E se Dio fosse stato questo?
Dio esiste e vive a Bruxelles, già premiato al Festival di Sitges con il Méliès d’argent, è ora approdato alla quindicesima edizione del Trieste Science+Fiction, competendo sia per il Premio Asteroide sia per il Mèliés d’Or, ovvero l’Oscar del cinema fantastico assegnato ogni anno da European Fantastic Film Festivals Federation (EFFFF) e che quest’anno ha visto la premiazione ufficiale proprio al Festival della Fantascienza di Trieste.

Tra i titoli più attesi, il film racconta un Dio (Benoit Poelvoorde) inedito e la sua imperfetta vita a Bruxelles. È dispotico e odioso con la moglie (Yolande Moreau) e la figlia Ea (Pili Groyne). Ha creato l’umanità solo per avere qualcuno da tormentare e manipola la realtà grazie a un computer, che nessuno della famiglia può avvicinare. mediacritica_dio_esiste_e_vive_a_bruxelles_290Un giorno però Ea, di cui nessuno sa niente, decide di ribellarsi e riesce a violare il computer del padre e rivela a tutti via SMS la data della loro morte, facendo precipitare il mondo nel caos. Il regista Jaco Van Dormael, insieme allo sceneggiatore Thomas Gunzing – presente al Festival per presentare il film – hanno cercato, riuscendoci, di partire da ogni riferimento religioso conosciuto e trasformarlo in una favola surreale, facendo di Dio esiste e vive a Bruxelles una commedia esilarante e dalla risata sincera. Quello che maggiormente colpisce, infatti, è la capacità di riadattare un “tema” sensibile e immortale in una chiave negativa, ma forse più umana. Dio fa e disfa a suo piacimento, rendendosi così ancora più arrogante e imperfetto di come ce lo saremmo mai aspettati, con una figlia che è costretta a prendere in mano la situazione per non farla degenerare del tutto, rischiando però di scatenare il caos in tutto il mondo rivelando ad ognuno la data della propria morte. E si sa che questo, per gli uomini, è uno dei peggiori timori. Il panico però viene vissuto in maniera opposta, chi sfida il proprio destino e chi si rassegna, ma sempre con quell’ironia che ha caratterizzato tutto il film, come il personaggio interpretato da una inedita Catherine Deneuve. Dio esiste e vive a Bruxelles, quindi, si affida a una sceneggiatura impeccabile e a un cast perfettamente nella parte, soprattutto la bravissima Ea, interpretata dall’undicenne Pili Griyne, premiata proprio per questo ruolo al Festival di Sitges e già al servizio dei fratelli Dardenne in Due giorni, una notte. Ci si diverte, ci si emoziona, ma soprattutto si ride, tanto. Il film, che è anche candidato all’Oscar come miglior film straniero per il Belgio, uscirà nelle sale italiane a fine mese distribuito da I Wonder Pictures.

Dio esiste e vive a Bruxelles [The Brand New Testament, Lussemburgo/Francia/Belgio 2014] REGIA Jaco Van Dormael.
CAST Pili Groyne, Benoit Poelvoorde, Catherine Deneuve, Francois Damiens, Yolande Moreau.
SCENEGGIATURA Thomas Gunzing, Jaco Van Dormael. FOTOGRAFIA Christophe Beaucarne. MUSICHE Dominique Warnier, Francois Dumont.
Commedia/Fantascienza, durata 112 minuti.

2 Comments

  1. Vins says:

    Molto d’accordo con la recensione. Ho gradito e con poche riserve!

    • Gianduia says:

      Io l’ho trovato un film inconcludente, che accenna tante strade e non ne segue nessuna. Alla fine poi gira clamorosamente su se stesso. Peccato perché non mancano momenti divertenti e sequenze riuscite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly