adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Il fu James Bond

sabato 7 novembre, 2015 | di Gabriele Baldaccini
Il fu James Bond
Editoriale
0
Facebooktwittergoogle_plusmail

Il suo nome è Bond, James Bond. L’agente 007 compie 53 anni e da quando per la prima volta ha indossato il suo smoking e bevuto Martini, di acqua sotto i ponti proiettati sugli schermi cinematografici di tutto il mondo ne è passata parecchia. Ogni spettatore ha il suo interprete preferito, anche se i gusti solitamente si orientano più che altro tra lo humour affascinante di Sean Connery e la rigida sensualità di Roger Moore, che sono anche i due attori ad aver interpretato più volte l’agente segreto britannico.

Ma è probabile che loro siano veramente i più importanti in quanto hanno espresso chiaramente le caratteristiche principali di un personaggio che veramente pochi aspetti del suo atteggiamento e del suo carattere modificherà da lì in avanti: il primo è fondamentale perché – come scrisse Irene Bignardi – “non riesce mai a prendersi sul serio pur facendo sempre il serio”, il secondo perché – come invece notava Paolo Mereghetti – “dal personaggio l’attenzione si sposta sull’insieme e qualche volta quasi ci si dimentica di lui”. E sono due caratteristiche assolutamente da non sottovalutare: la prima perché permetterà alla serie di avere il successo che ha avuto, la seconda perché in alcuni casi farà sì che la materia cinematografica possa esprimersi travalicando il personaggio e facendone un ingranaggio al pari degli altri elementi presenti. Successivamente quindi pochi cambiamenti nella formula, fino a che non giungerà Daniel Craig – non ce ne vogliano Brosnan e Dalton che hanno aggiunto forse solo un tocco di ironia e cinismo in più –, anti-eroe ben più muscolare e scorretto (soprattutto nei confronti di se stesso) che cambierà in modo prepotente le regole del gioco. Sfumano così anche i confini tra bene e male, che fino a quel momento erano stati sempre molto netti, e il mondo si configura come un universo caotico nel quale non è riconoscibile più nessun principio. Finalmente – ci verrebbe da dire – un agente segreto umano (in tutti i sensi), che ci dà anche l’impressione che quel tipo di mestiere possa essere uno come tanti altri. È un momento importante perché ci viene dimostrato che forse essere James Bond non è così bello: egli, insomma, è solo un uomo tra gli uomini. Questo però ci evidenzia un aspetto estremamente importante di tutta la serie: il personaggio di 007 è un personaggio tenuto sempre a stretto contatto con la contemporaneità, un personaggio che ha sempre avuto a che fare (anche se prima solo sottilmente) con le questioni morali ed etiche del mondo che lo stava in quel momento accogliendo e in qualche modo idealizzando. Ed è per questo che è quasi uno shock il fatto che a un certo punto vada in crisi: non si riconosce più, o meglio noi non lo riconosciamo più. Lui, invece, tutto sommato ha capito che il mondo muta e che con esso si fa la Storia e che si può abitare ogni epoca in un modo più o meno attivo. Sì, l’agente 007 ha capito tutto questo. E per l’immediato presente e l’imminente futuro, con i suoi nuovi comportamenti, ci pone un quesito: il suo nome è o era James Bond?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly