adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

4:44 L’ultimo giorno sulla Terra

sabato 12 Dicembre, 2015 | di Gabriele Baldaccini
4:44 L’ultimo giorno sulla Terra
Inediti
1
Facebooktwittermail
Voto autore:

La fine di un mondo
Un opprimente senso di conclusione aleggia attraverso gli schermi di 4:44 Last Day on Earth, il film di Abel Ferrara sulla fine del mondo. Sugli schermi della tv che trasmette gli ultimi programmi dei notiziari che seguono le ore conclusive dell’umanità e sugli schermi dei portatili che servono a videochattare per l’ultima volta con i propri cari, come nella toccante scena del ragazzo vietnamita − lui per lavoro in America − che saluta per sempre la sua famiglia dall’altra parte del globo, accarezzando e baciando il pc. Un’insistenza su questi schermi preparata ad hoc, che comunica come la fine si viva, bene o male, sempre isolatamente, anche se partecipando ognuno della sofferenza altrui.

I due protagonisti Cisco e Skye, invece, si inseguono, si lasciano, si rincorrono, si riprendono, emotivamente e carnalmente, nell’arco di poche ore. I conti in sospeso, le amicizie dimenticate, gli affetti conclusi, tutto si accavalla e si intreccia negli ultimi istanti delle loro esistenze, come se i due dovessero essere la rappresentazione particolare della coppia eterosessuale e occidentale universale. mediacritica_4.44_ultimo_giorno_sulla_terra_290Nel loro loft consumano l’ultimo pasto, fanno l’amore, dipingono, ballano, si stringono l’una all’altro per concludere il loro percorso di vita nel modo più sereno possibile. Intanto il mondo che è fuori prega, si dispera, cerca il suicidio, non crede a ciò che sta accadendo. Il motivo di questa fine è attribuito a un imprecisato assottigliamento dello strato dell’ozono; una catastrofe climatica, insomma. Il film di Ferrara ha però un problema: si tratta di un’inconsistenza formale che lo rende troppo caricaturale; i temi trattati sono enormi e delicatissimi e cadere nell’autofagocizzazione è un rischio troppo presente. Il quotidiano come dato pregnante del reale è messo in scena in un modo che fa decadere tutto ciò che osserviamo, come filtrato da una dimensione simbolica che vuole essere presente ma che è come se non ci fosse. Per rappresentare le ultime ore dell’umanità bisognerebbe forse non parlare dell’uomo per poter dire il più possibile ciò che l’uomo sente e pensa. Bisognerebbe far parlare il cinema per lui, è questo in fondo quello che manca al film di Ferrara: troppe poche parole in bocca al cinema e troppe in quelle degli uomini. Ciò che resta di veramente buono è, con un paradosso (tenendo conto di ciò che abbiamo visto fino a quel momento), il fatto che la fine del film sia la fine del mondo, con lo schermo che nel finale diventa bianco (il bianco del cataclisma climatico) sancendo quel termine totale vissuto prima o poi dallo spettatore ogni volta che assiste a un film; la fine di un film è infatti ogni volta come la fine di un mondo. O meglio: è La fine del mondo.

4:44 L’ultimo giorno sulla Terra [4:44 Last Day on Earth, USA/Svizzera/Francia 2011] REGIA Abel Ferrara.
CAST Willem Dafoe, Shanyn Leigh.
SCENEGGIATURA Abel Ferrara. FOTOGRAFIA Ken Kelsch. MUSICHE Francis Kuipers.
Drammatico, durata 84 minuti.

One Comment

  1. Baxter says:

    Film interessante, anche se non privo di limiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly