adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Le ricette della signora Toku

sabato 12 Dicembre, 2015 | di Juri Saitta
Le ricette della signora Toku
In sala
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

Il cinema del (tentato) ascolto
Presentato all’ultimo festival di Cannes, Le ricette della signora Toku di Naomi Kawase è un film poetico che ha nell’ascolto il suo perno centrale. Qui, infatti, ve ne sono due tipi: quello degli esseri umani e quello della natura.

Questo a cominciare dalla vicenda narrata, che vede come protagonista Sentaro, un piccolo venditore di dorayaki (focaccette ripiene di marmellata di fagioli rossi) che ha bisogno di un aiutante. A proporsi all’uomo vi sarà Toku, un’anziana signora molto brava a realizzare la confettura. Inizialmente riluttante, Sentaro accetterà l’aiuto della donna dopo aver assaggiato la sua ricetta. Tra i due comincerà così un rapporto affettivo simile a quello tra madre e figlio. mediacritica_le_ricette_della_signora_toku_290Se l’ascolto tra gli esseri umani è delineato da una trama intimista che si concentra su due individui soli ed esclusi dalla società che provano a comprendersi l’un l’altro, quello della natura emerge attraverso alcuni dialoghi e, soprattutto, tramite una regia impegnata a inquadrare in modo curato e contemplativo l’ambiente circostante e il farsi lento della ricetta. “Bisogna accoglierli bene”, “bisogna ascoltarli” dice la signora Toku a proposito dei legumi, di cui intende sapere o intuire la “storia”, il percorso, la strada che hanno intrapreso dalla terra alla cucina, in quella che vuole essere una coscienza anche e soprattutto spirituale dell’universo. Ciò anche perché negli intenti dell’opera i due ascolti presenti dovrebbero formare un tutt’uno armonico: il sentire la natura e la sua “storia” combaciarebbe con la comprensione dell’uomo e dei suoi trascorsi. Un elemento teorico che però fa fatica a emergere con efficacia a causa della profonda scissione qualitativa tra forma e contenuto. Infatti, mentre l’aspetto “naturale” è reso in modo suggestivo dal talento estetico della Kawase, quello umano viene rappresentato in maniera a tratti didascalica e mielosa dalla sceneggiatura, che − specialmente nell’ultima parte − delinea il rapporto tra i protagonisti con troppa retorica e con un’eccessiva quantità di dialoghi esplicativi. Dunque, la grande distanza tra un racconto poco riuscito e una composizione visiva estremamente curata fa sì che di conseguenza anche i due tipi di ascolto risultino separati e isolati, quando invece sarebbero dovuti essere uniti e collegati, non solo idealmente, ma anche linguisticamente. Così, il lavoro della regista risulta indubbiamente a tratti poetico e concettualmente interessante, ma nel complesso scisso e disarticolato, composto da due poli che non riescono ad “ascoltarsi”. E per un film incentrato sull’armonia, questa è una mancanza abbastanza grave che rende il risultato complessivo non pessimo, ma comunque piuttosto deludente.

Le ricette della signora Toku [An, Giappone/Francia/Germania 2015] REGIA Naomi Kawase.
CAST Kirin Kiki, Masatoshi Nagase, Kyara Uchida, Miyoko Asada, Etsuko Ichihara.
SCENEGGIATURA Durien Sukegawa, Naomi Kawase. FOTOGRAFIA Shigeki Akiyama. MUSICHE David Hadjadj.
Drammatico, durata 113 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly