adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Quel fantastico peggior anno della mia vita

sabato 12 Dicembre, 2015 | di Michele Galardini
Quel fantastico peggior anno della mia vita
In sala
3
Facebooktwittergoogle_plusmail
Voto autore:

Il cinema che parla a se stesso
L’ultimo anno di liceo per molti è un addio triste ai compagni, ai professori, alle ragazze: non per Greg. Il suo obiettivo è finire al più presto l’ultimo anno per allontanarsi dalla fauna di teenager che ha imparato a catalogare minuziosamente. Passa i doposcuola nell’ufficio del professore di Storia guardando capolavori del cinema europeo assieme all’amico/collega Earl fino a quando non incontra Rachel, una ragazza della sua scuola che ha appena scoperto di avere la leucemia.

Il film perfetto per il Sundance vince il Sundance. Quel fantastico peggior anno della mia vita, diretto da Alfonso Gomez-Rejon, riesce in un sol colpo a mettere d’accordo critica e pubblico americani con la sua leggerezza e quella sorta di calcolata ingenuità che tanto piace anche al pubblico d’oltreoceano. mediacritica_quel_fantastico_peggior_anno_della_mia_vita_290Un pubblico borghese mediamente colto che ama le camere dei teenagers interamente coperte da poster di film, le inquadrature alla Wes Anderson, la voce fuori campo, la musica di Brian Eno e va in brodo di giuggiole per le citazioni o le parodie metacinematografiche. Ma cosa manca a questi adolescenti tormentati, consapevoli di essere outsider, loser, geek, per essere personaggi verso cui provare empatia? Un dramma che proviene dall’interno del loro mondo e che, in questo caso, si palesa nella figura di Rachel e della sua malattia. Greg viene obbligato dalla madre a passare del tempo con lei ma quella che doveva essere l’amicizia forzata di un giorno si trasforma in un’estate di frequentazioni giornaliere. Ed ecco che i due, da buoni figli degli anni Duemila, affrontano la leucemia con ironia, come fosse un compagno scemo da portarsi in viaggio, fermandosi solo per guardare le parodie dei capolavori del cinema realizzate da Greg e Earl. Condito con quello sprezzo del pericolo che solo i teenager americani sanno dimostrare davanti alle avversità, il film può permettersi tutto, purché siano i giovani protagonisti a prendersi gioco prima della morte e poi del pubblico, con un falso flash forward in voice over giustificato alla bene e meglio come un eccesso di speranza da parte del narratore. Questo cinema parla al suo pubblico, gli adolescenti deconcentrati e multitasking capaci di balzare in un attimo da Wolverine a Truffaut senza nemmeno il brivido del jump cut, iperstimolati da artifici visivi e diegetici come l’animazione a passo uno e toccati nei sentimenti più elementari nei momenti in cui serve. Un cinema che vorrebbe raccontare tutto e che riesce nell’impresa ardua di non lasciare alcuna traccia.

Quel fantastico peggior anno della mia vita [Me & Earl & the Dying Girl, USA 2015] REGIA Alfonso Gomez-Rejon.
CAST Thomas Mann, RJ Cyler, Olivia Cooke, Nick Offerman, Connie Britton.
SCENEGGIATURA Jesse Andrews. FOTOGRAFIA Chung-Hoon Chung. MUSICHE Brian Eno.
Drammatico, durata 104 minuti.

Quel fantastico peggior anno della mia vita
3 4 60%

3 Comments

  1. Paolo Ottomano says:

    Siamo sicuri che il pubblico americano sia mediamente colto? A sentire Eugene Jarecki al Milano Film Festival, non direi 😀

    • Guido says:

      Penso che l’autore si riferisca al pubblico americano “da Sundance”, non certo al pubblico americano nel suo insieme…

  2. Lara says:

    Ho visto stasera il film. Complimenti per la recensione, davvero impeccabile, la migliore che leggo in giro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly