adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

Questa settimana

L’impero colpisce ancora (1980)

sabato 19 dicembre, 2015 | di Erasmo De Meo
L’impero colpisce ancora (1980)
Speciale
2
Facebooktwittergoogle_plusmail
Voto autore:

SPECIALE STAR WARS
La parte di un tutto
Tre anni dopo il primo episodio della prima trilogia, la Lucasfilm consegna alle sale l’episodio, secondo molti, più riuscito: L’impero colpisce ancora. Ma facciamo delle ipotesi. Sono passati 35 anni, se ponessimo uno spettatore di fronte a questo film cosa vedrebbe? Cosa proverebbe o penserebbe? Ipotizziamo che non ne sappia nulla di Star Wars e non abbia dentro di sé riferimenti iconografici, musicali, narrativi, tanto da non provare alcuna fascinazione alla comparsa dei titoli iniziali, all’esplosione del motivo di John Williams, alla comparsa raggiante delle spade laser.

Immaginiamo questo spettatore come se vedesse un film completamente nuovo, senza sottoporre il suo giudizio al giogo forzato e riverente che si indossa di fronte a film importanti o considerati “belli” dalla maggioranza. Credo con tutta onestà che vedendo questo film, senza vederne altri della saga, con facilità e ingenuità lo bollerebbe come un’avventura confusa e irrisolta,mediacritica_l_impero_colpisce_ancora_290 come al solito piena di spade, liane, belle principesse, nemici con la mira imprecisa e salvataggi in extremis. Ma soprattutto: dove siamo? Chi è Obi-wan Kenobi? Perché l’Impero insegue i ribelli e costoro a cosa si ribellano? Come fanno a coesistere elementi ancestrali e futuristici, il dialetto ed il codice tra macchine, la caverna e l’iperspazio, lo scimmione che ripara il robot? Sono tutte domande che sorgerebbero naturali. Questo perché ogni premessa, ogni tema di fondo, ogni motivo tracciato per far “ambientare” lo spettatore è nel film precedente. Quasi a non ammettere o a ritenere impensabile che chi era in sala nel 1980 non lo fosse già stato nel 1977. L’impero colpisce ancora non è un film autonomo, non lo si può pensare e neppure vedere come tale. È un “uno più uno uguale tre”, e con la visione di altri episodi il valore raggiunto cresce enormemente. Il sistema Star Wars è questo: la creazione di un mondo coerente cui ogni episodio aggiunge un tassello e una solida e scintillante ramificazione. È questo a creare le enormi aspettative prima di ogni uscita, è questo ad aver creato un’icona, un’industria, una totalità che ormai viaggia da sola e che dichiara, con molta probabilità, inesistente lo spettatore ipotizzato. In questo tassello il protagonista è Luke Skywalker, ricercato dal padre Anakin-Darth Vader e alla ricerca di se stesso, grazie agli insegnamenti di Yoda. Per salvare i suoi amici metterà a rischio la propria vita, psicologicamente subendo la forte attrazione del male e fisicamente perdendo la mano destra. Il suo lanciarsi nel vuoto, dopo aver scoperto con orrore la vera natura del padre, può essere interpretato come un tentativo di suicidio. Ma quel lancio è una rinascita, il completamento di un processo di maturazione e consapevolezza iniziato nel primo episodio. La nuova mano artificiale ne è un simbolo e in questa mano è il futuro della serie.

L’impero colpisce ancora [Star Wars: Episode V – Empire Strikes Back, USA 1980] REGIA Irvin Kershner.
CAST Mark Hamill, Harrison Ford, Carrie Fisher, Billy Dee Williams.
SCENEGGIATURA Leigh Brackett, Lawrence Kasdan. FOTOGRAFIA Peter Suschitzky. MUSICHE John Williams.
Fantascienza, durata 124 minuti.

L’impero colpisce ancora (1980)
3.6 17 71.76%

2 Comments

  1. Wilder '87 says:

    Articolo interessante e condivisibile!

  2. Fra X says:

    Già, già! Curiosamente fu il primo che vidi quando ancora erano solo 3 ormai 25 anni fa! Sic! XD Mi affascinò, ma ero piccolo. Non so come avrei reagito tipo con 10 anni in più!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly