adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Sanremo 2016 – DopoFestival

sabato 13 Febbraio, 2016 | di Eleonora Degrassi
Sanremo 2016 – DopoFestival
TV
2
Facebooktwittermail
Voto autore:

“Chi cambia canale è… un Nicola Savino”
Quando si tratta di Festival di Sanremo l’importante è parlarne, specchio come è dello status rei publicae (i nastri arcobaleno). In questa 66a edizione c’è una novità, un luogo fisico in cui mettere in ordine le critiche, il DopoFestival, che dopo otto anni di assenza, torna prepotentemente – si vedano gli ascolti del programma, oltre il 40%. Se il Festival di Sanremo è tradizionale, didascalico e classico, il DopoFestival, secondo Carlo Conti, per funzionare avrebbe dovuto essere non tradizionale, di rottura, contro tutte le liturgie care a Rai Uno.

La scelta di Nicola Savino, un conduttore radiofonico e televisivo – interessante il fatto che sarà proprio lui poi a far girare le canzoni in radio – e della Gialappa’s Band (Marco Santin, Carlo Taranto e Giorgio Gherarducci, noti per Mai dire Gol), sembra dunque la più giusta: è un gruppo di lavoro consolidato (Quelli che il calcio) che riesce a completarsi per realizzare un programma social (forse anche troppo poco), moderno e brioso, forse lontano dall’idea originale.mediacritica_sanremo_dopofestival_2016_290 La puntata, che mescola sketch comici, grazie a Max Giusti (Elton John, De Gregori, Bono Vox e Massimo Ranieri), momenti di critica con interviste e incursioni di ospiti (Laura Pausini, Antonino Canavacciuolo), è “un foglio bianco” che richiama a sé cantanti e giornalisti, come in una sorta di conferenza stampa (nonostante la polemica secondo cui i giornalisti non hanno il tempo di fare domande e quindi l’annosa questione del “al centro deve esserci la musica”). In Villa Ormond, troppo tardi e mai alla stessa ora, si riuniscono, come intorno ad un falò, per farsi mettere sulla brace i 20 campioni, i giovani, Madalina Ghenea e Gabriel Garko, valletti di questa edizione. Tre delle voci comiche più conosciute si uniscono a una delle personalità più “nuove” della tv che si è fatta strada nelle reti, sgomitando poco. La dinamica che si instaura è quella di una gita, in cui i ragazzacci dalle lingue biforcute si prendono gioco di tutto, anche del conduttore, continuamente “bullizzato”. La conduzione posata e a volte zoppicante di Savino – abituato a fare la spalla nella sua carriera, sia con Linus alla radio che in tv con Simona Ventura – combacia con l’ironia sagace e ficcante dei Gialappi, sempre pronti a pungolare i malcapitati. La Gialappa’s, disturbatori impenitenti, riassumono la puntata con gli highlights in cui commentano i momenti salienti, pronti a prendere in giro, ridere di/con/per gli errori dei poveretti. Grazie ad un traino non indifferente, quello della serata festivaliera, e ad un altro “festival” – quello sui social (il vestito di Deborah Iurato, il rossetto “Fragola” di Lorenzo, la “preoccupazione” per l’assenza di Beppe Vessicchio) – il DopoFestival, prodotto sui generis, a metà tra Mai dire Gol e un programma di musica, risulta essere un buon ritorno che in virtù di una strana alchimia porta a casa il risultato.

DopoFestival [Italia 2016] PRESENTATORE Nicola Savino.
CON Gialappa’s Band, Max Giusti. PRODUTTORE Rai.
Intrattenimento, durata 50 minuti circa.

2 Comments

  1. Marco says:

    Fantastici

  2. Sandra says:

    Si un bell’equilibrio tra ironia ed informazione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly