adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Know your idols (finché regge la connessione)

sabato 26 Marzo, 2016 | di Cecilia Ghidotti
Know your idols (finché regge la connessione)
Editoriale
0
Facebooktwittermail

Un anno e mezzo fa ho scoperto i The National. La folgorazione, avvenuta con circa otto anni di ritardo rispetto a quando sarebbe stato considerato fico e con almeno cinque rispetto a quanto sarebbe considerato accettabile, è arrivata grazie a Mistaken for Strangers, documentario realizzato da Tom, fratello minore di Matt Berninger, cantante della band, che racconta del tentativo fallito di Tom di girare un rock-doc sui National.

Nei mesi successivi – dato che i National non stanno combinando granché e devo recuperare il tempo perduto – ho iniziato a seguire i progetti solisti dei membri. Berninger nell’estate 2015 fonda insieme a Brent Knopf, musicista e amico di lunga data, gli EL VY . Quando esce il primo singolo mi precipito a mettere il like alla pagina e, già che ci sono, attivo le notifiche. In corrispondenza dell’uscita del disco fioccano avvisi che ricordano che “EL VY è in diretta proprio in questo momento via Facebook Mentions”. Facebook Mentions è un’app, uscita nell’estate del 2014, che permette agli utenti con un seguito tale da necessitare di un account verificato di interagire con i followers attraverso live streaming.
I National sono noti per essere un gruppo tristone il che, unito all’attitudine alla sbronza molesta del frontman, ha costruito l’immagine di una band guidata da un tizio parecchio infelice. Attraverso Mentions il quarantacinquenne Matt Berninger ridefinisce la sua immagine pubblica. È buffo e impacciato. Nessuna traccia della disperazione che porta sul palco. “Mia moglie non pensa che questa sia una buona idea”, dice ridacchiando in uno dei primi video. Fatica con la tecnologia. Chiama ciò che sta facendo facebooking, ma è costretto a rettificare dopo che da Facebook gli svelano il significato del termine. Le dirette sono funestate da imprevisti: i video restituiscono immagini pixellate o troppo scure, prima di interrompersi bruscamente. Berninger deve riaccedere alla app, ma ha dimenticato la password, i commenti si bloccano o scorrono troppo velocemente e lui non riesce a leggerli. Chi segue la diretta si trova davanti un uomo non meno interdetto di molti dei nostri genitori alle prese con uno smartphone. Col tempo l’impaccio diventa una cifra stilistica, anche se le difficoltà tecniche non diminuiscono.
Andando alla ricerca di altri utenti dell’app incappo in Giampaolo Morelli aka L’ispettore Coliandro. Il primo video che apro, a caso, consiste in due minuti di scuse perché, a causa del malfunzionamento della rete, l’attore non ha potuto fare la diretta durante la pausa pubblicitaria del nuovo episodio di Coliandro. Allora mi sembra di cogliere la vera natura di Mentions: non tanto di offrire l’ennesimo, ridondante insight sulla vita quotidiana delle persone famose, ma di ricordarci che, per quanti followers tu abbia, passerai comunque un sacco di tempo a riavviare il modem. D’altro canto, come raccomanda la miniguida per gli utenti dell’app: if you lose connection while live, find a place with better signal.

Comments are closed.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly