adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

400 Days

sabato 18 Giugno, 2016 | di Martina Farci
400 Days
Inediti
32
Facebooktwittermail
Voto autore:

Il mistero del nulla
Quattro astronauti vengono scelti per simulare una futura missione spaziale in un lontano pianeta e testare così gli effetti psicologici che potrebbero subire nei 400 giorni di viaggio. Lontani da casa e rinchiusi in una navicella, vedranno il loro stato mentale cambiare nel tempo e perdere sempre di più il contatto con il mondo esterno.

Un giorno, però, sono costretti ad uscire all’aperto, e quello che scoprono potrebbe rivelare alcuni segreti tenuti nascosti durante la preparazione della simulazione. 400 Days è un film indipendente americano inedito in Italia, diretto da Matt Osterman e passato pressoché inosservato in molti altri Paesi. mediacritica_400_days_290Il motivo? L’inutilità dello stesso. È sempre difficile ammettere quando un’opera abbia più difetti che pregi, ma è anche altrettanto sbagliato difenderla a prescindere. Così 400 Days si perde nella sua stessa idea, tra fantascienza e thriller, senza una linea narrativa forte da sopperire ai forti limiti di fondo. Nonostante un inizio promettente, il film si annulla con il passare dei minuti, senza riuscire a trovare una soluzione efficace ed innovativa ad un tema già scandagliato nel corso degli anni grazie a tanti capolavori del genere. La simulazione, infatti, assume subito le sembianze di una sfida psichica e fisica non indifferente, in cui la competizione cresce di giorno in giorno, mettendo a dura prova la sanità mentale dei quattro astronauti. Tre uomini e una donna che vedono la loro vita privata sfuggire di mano, tra visioni, rimpianti e delusioni amorose, tanto da rompere i già precari equilibri. Quando, poi, uno sconosciuto, in stile zombie, riesce ad entrare nella navicella, la situazione degenera, in tutti i sensi. Senza scomodare gli ultimi titoli di fantascienza visti recentemente al cinema, 400 Days non solo non riesce a dire niente di nuovo, ma quel poco su cui avrebbe potuto contare viene pesantemente condizionato da una sceneggiatura debole e senza nessun appiglio valido. Il finale senza senso poi non fa che confermare quanto il film abbia veramente pochi motivi per essere visto e seguito seriamente per tutta la sua durata. L’unica ragione, ma forse la più ininfluente, è che dura “solamente” 90 minuti. A voi il rischio.

400 Days [id., USA 2015] REGIA Matt Osterman.
CAST Brandon Routh, Caity Lotz, Ben Feldman, Dane Cook.
SCENEGGIATURA Matt Osterman. FOTOGRAFIA Bo Hakala. MUSICHE Wojciech Golczewski, Sean McMahon.
Fantascienza, durata 90 minuti.

32 Comments

  1. Mariela says:

    Il film è piuttosto ingarbugliato e con un finale incomprensibile. Mah, sinceramente se il finale fosse stato più chiaro forse il film poteva salvarsi da svariate critiche negative.

    • Domenico says:

      io credo che calpesta l’onda degli anni 70 , il film e si dubbio, ma lascia con la domanda, ed è proprio quello che manca nei film di oggi, cioè non ti lasciano piu immaginare nulla perché già tutto spiegato fino alla fine. Ragazzi dai è carino almeno lascia lo spazio per fantasticare sul seguito……

    • Leonardo says:

      Sì è vero. Concordo assolutamente. Durante il film hanno tirato fuori storie che poi nel finale non si sono spiegate

  2. Michele says:

    90 minuti di vita persi! se avessi pagato un biglietto per vederlo avrei chiesto il rimborso!

  3. Bruno says:

    Fantozzi avrebbe detto:
    Per me è una cagata pazzesca!

  4. Anonimo says:

    Il finale é di mer……!!!!!!

  5. Clara says:

    Finale di merda…..Cosa li fanno a fare film così…..

  6. Anonimo says:

    Non guardatelo. Terribile.

  7. Anonimo says:

    Sto pensando di querelare Sky per truffa, NON perdete tempo con questa schifezza

  8. Sergio says:

    Il peggior film di fantascienza di tutti i tempi

  9. Anonimo says:

    a me è piaciuto… poi peró resta il finale che non ho ancora capito e sarei curiosa di sentire. Del resto non ho niente da dire.

  10. Anonimo says:

    comunque gli attori, indipendentemente dalla trama, sono molto bravi… e poi pensandoci non è colpa loro se non c’e stata una sceneggiatura adeguata!

  11. Il Mitico 3 says:

    Ma si… Il film è carino, è che il finale è inconcepibile, ma per il resto è anche carino. Comunque il titolo non ha più di tanto senso, perché di “simulazione spazio”
    in fondo ce n’è stata assai poca. Complessivamente modesto come film.

    • Anonimo says:

      Cagata pazzesca é un complimento!! Sceneggiatura peggiore della storia del cinema anche se gli attori sono bravi. Indossano comunque completi da moto della rev’it, giacca levante e pantaloni tornado, con tanto di logo!! Assurdo!

  12. Alessandro says:

    Per non aveva o comprato abbastanza pellicola

  13. spataromaicol@gmail.com says:

    ho amato il concept dell’ambiente, ma mi sarebbe garbato un finale spiegato

  14. Tommaso says:

    Mi aspettavo una registrazione, meglio così!
    Il film è oggettivamente brutto, perchè non spiega niente!
    In un film, per quanto non mi piaccia, posso anche accettare qualche interpretazione, ma qui è troppo ! Non si capisce dove li hanno portati, chi erano quelle persone, perchè facevano i vaghi, chi era quello “zombie”, cosa hanno fatto dei rapiti, cosa volevano fare sulla “navicella”. Qui non si tratta di una semplice cosa che può essere lasciata all’interpretazione, qui hanno proprio lasciato dei buchi senza senso nella trama!

  15. Tony says:

    Una cagata pazzesca!!!

  16. Anonimo says:

    Veramente uni schifo di film

  17. gian says:

    Uni schifo di film davvero

    • Cristian says:

      Una schifezza, alla fine non si sa effettivamente se era una simulazione o la fine del mondo sia arrivata, a mio avviso dopo i due tipi morti sicuramente non era più una simulazione, non si capisce quindi la luce all’apertura della botola, voto 4.

  18. Chris says:

    Uno dei film più brutti mai visti

  19. Anonimo says:

    Film strepitoso e angosciante

    • Anonimo says:

      Manca un finale e per quanto possano piacere i generi che puoi interpretare, generalmente riesci a trovare causa in una o in un’altra opzione sentendoti appagato. Qui arrivi alla fine che ti sembra non ci sia stato un senso. La pellicola sembra un mix tra due storie, la prima sull’astronave con un ipotetico esperimento, la seconda fuori dall’astronave dove ció che hai visto prima non conta piû nulla perché adesso siamo in un post apocalittico dove forse gli uomini si mangiano tra loro, forse la terra sta finendo, forse non c’é piú civilitá… a chiudere il tutto la scena finale che tenta di collegare insensatamente i due film ma che non dá risoluzione a nessuna delle due parti lasciandole completanente scollegate… Voglio dire… una caxxo di idea portante con un indirizzo finale deve pur esserci in un film altrimenti non hai capito cosa guardi! Sembra piú il pilot di un telefilm che poi proseguirá come The walking dead dalla seconda puntata. Boh… difficile anche dare un giudizio imparziale. Dovrei vedere tutta la serie!!! Ahahahah

  20. Mik says:

    Film orrendo. Non voglio neanche sprecare altre parole…

  21. Anonimo says:

    Che merda di film

  22. alessandro says:

    odio i finali non finali, è in miscuglio di accozzaglie non ben definite, recitazione serie b, lento e statico, non so nemmeno come definirlo, a me personalmente non è piaciuto.

  23. Anonimo says:

    Na cacata di pellicola simile merita di essere disintegrata .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly