adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

Questa settimana

Stranger Things – Season 1

sabato 23 luglio, 2016 | di Marco Longo
Stranger Things – Season 1
Le migliori serie Tv 2016
7
Facebooktwittergoogle_plusmail
Voto autore:

Attraverso lo specchio
Sbarcata su Netflix in estate, Stranger Things è l’acclamata serie tv ideata dai fratelli Duffer che, omaggiando gli stratificati immaginari degli anni Ottanta, si candida perentoriamente tra i prodotti televisivi più interessanti dell’anno.

La serie racconta, tra fantascienza, horror e thriller, come nel 1983 a Hawkins, tranquilla cittadina dell’Indiana, prendano a verificarsi una serie di inspiegabili eventi, primo fra tutti la scomparsa del giovanissimo Will Byers, sulle cui tracce si lanciano la madre Joyce, lo sceriffo Jim Hopper, e i tre migliori amici di Will, Mike, Dustin e Lucas, destinati ad allearsi con una misteriosa coetanea, in fuga da un laboratorio ai confini della città e dotata di poteri telecinetici.mediacritica_stranger_things_290 A partire da queste premesse, concentrate senza sosta già nel primo episodio, la serie muove da una parte in direzione dell’avventura fisica, tangibile, eludendo le cadute grazie a una scrittura molto limpida e a una formidabile squadra di interpreti, dall’altra tinge di paranormale i percorsi dei suoi personaggi. In questo quadro, in molti hanno saputo apprezzare un denso gioco di rimandi ai film di Spielberg, Carpenter, Dante, agli adattamenti dei romanzi di Stephen King, oltre che, ma tutto andrebbe approfondito sequenza per sequenza, a un’indimenticata stagione musicale: Clash, Joy Division, Jefferson Airplane, Echo & the Bunnymen, e altri ancora. Lo stesso spazio d’azione – la provincia, la scuola, il bosco e i suoi rifugi, la stazione della polizia, il laboratorio segreto – si nutre di questa risonanza simbolica, individuale e collettiva, ma non la ricostruisce per il gusto dell’ammiccamento ludico o nostalgico. Piuttosto la rimette in moto perché, ora e qui, ha fede nel suo mistero: così accade che gli anni Ottanta siano il Romanticismo della nostra biografia, e che Stranger Things stia a questo bizzarro assunto come, per dire, Mad Men documentava un altro tempo e un’altra gestione dell’esistente. Stranger Things ci dice qualcosa che già sapevamo da Twin Peaks, scegliendo di depotenziarne però l’autorialità in funzione del racconto: e cioè che esiste una parte della nostra vita che sta sotto la nostra vita, un mondo oscuro abitato da mostri, e che per attraversare lo specchio, riconoscerne entrate e uscite, bisogna abbandonarsi all’innocenza dell’immaginazione, mettendo da parte ironia, cinismo, saccenteria, guarda caso baluardi dell’anaffettività (contemporanea?). Questo calore, questa invocazione di autenticità ancora possibili, che in Stranger Things fanno coincidere alla massima assurdità il massimo grado di vera commozione (un plauso alla prova di Winona Ryder), e al gore preferiscono la mai rimpianta suspense, sono la prima attesa che la serie colma e, ci si augura, continuerà a colmare in futuro.

Stranger Things [id., USA 2016] IDEATORI Matt Duffer, Ross Duffer.
CAST Winona Ryder, David Harbour, Finn Wolfhard, Cara Buono, Matthew Modine.
Fantascienza, durata 47-51 minuti (episodio), stagione 1.

Stranger Things – Season 1
4.44 18 88.89%

7 Comments

  1. Spencer says:

    Fino a qualche giorno fa non ne sapevo quasi niente, ora sono molto curioso di vederla! Lo farò a breve!

  2. Kim says:

    una serie straordinaria, molto più che solo citazionismo.

  3. Vins says:

    Forse la cosa più bella dell’anno.

  4. Moschio says:

    Finito ieri…che meraviglia!

  5. Spencer says:

    Finalmente l’ho vista. Devo dire che mi è piaciuta, forse non ho provato lo stesso entusiasmo di molti, ma nel complesso l’ho apprezzata davvero tanto!

  6. harley_quinn says:

    Una serie che non si vede tutti i giorni. Ora come ora riportare in vita gli anni d’oro dove giovani attori e “horror” popolavano gli schermi americani e non, è la cosa più figa da fare! Grande appaluso ai fratelli Duffer e al loro team che hanno riportato in vita quella magia!

  7. Francesco says:

    a me sembra sceneggiata malissimo, piena di stereotipi e ruffianerie per strizzare sempre l’occhio a nostalgici degli anni ’80/della loro infanzia.

    Nella seconda parte ha più ritmo ma si accontenta di trovate banale. Winona Ryder fa davvero pena

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly