adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Il disagio umano in tv

sabato 29 Ottobre, 2016 | di Eleonora Degrassi
Il disagio umano in tv
Editoriale
1
Facebooktwittermail

Se nel 2000 Grande Fratello era rappresentazione di anni privati di sostanza dal voyeurismo e dall’indolenza sociale, oggi, nel primitivo 2016, la versione Vip è metafora di una tv commerciale in ginocchio che si poggia sui suoi detriti e su quelli della definizione stessa di Very Important Person.

Alla guida di Grande Fratello Vip, caravanserraglio tutto lustrini e nudità, c’è Ilary Blasy. Romana de Roma senza troppa delicatezza taglia corto, scuote i concorrenti e il più delle volte li deride. Utilizza lo stesso atteggiamento con l’ex paladino del tutto e del niente Alfonso Signorini, declassato a creatore di hashtag, ormai costantemente in piedi, come per prendere fisicamente posto, pronto a snocciolare melliflue tirate moraleggianti, infarcite di frasi fatte. Ex, soubrette, tronisti, sportivi, e nuovi volti, gettati lì per rincorrere il successo in un perenne freeze di situazioni e luoghi comuni. Costantino Vitagliano (The Lady) continua a parlare di sé in 3^ persona mentre Andrea Damante (tronista) racconta la sua storia d’amore. Valeria Marini, in abiti succinti e trucco marcato, signora a sua insaputa dei social, continua nella sua opera di seduzione mentre Mariana Rodriguez si offre e si nega, ricalcando i passi della sua omonima. Su tutto questo, in bilico tra il vecchio e il vecchissimo, c’è il controllo costante del gf che muove le pedine, mostrando ciò che ci si aspetta: l’“intellettuale” (Elenoire Casalegno), la simpatica (La Ciociara), l’equidistante (Laura Freddi), il naif (Bosco). Il corpo autoriale del gf è simile ai suoi protagonisti, desideroso di celebrità, speranzoso che si parli di lui, vorace di ascolti e di prime pagine. Così è stato, si è smosso addirittura il Ministro Orlando. È fintamente e tristemente moraleggiante che gli autori del Grande Fratello si stupiscano di sentir parole sessiste da fini intellettuali quali Stefano Bettarini e Clemente Russo. In una rozza e ignorante dissertazione sulla vita coniugale e non del primo i due ripropongono una sceneggiata in cui il pugile insulta l’ex moglie del calciatore ma glorifica l’amico, rei entrambi della stessa colpa: il tradimento. Sono riprovevoli e condannabili le affermazioni violente di Tatanka – “avresti dovuto lasciarla lì, morta nel letto” – ma lo sono allo stesso modo le scelte registiche e autoriali che hanno scelto i personaggi e imbastito un caso su qualcosa di serio e drammatico per vincere sul competitor. Si poteva immaginare che il calciatore con la testa tipo panzer e il virile e muscolare atleta olimpico potessero essere abitati da questi pensieri. È altrettanto gretto motivare l’eliminazione – lo si badi bene solo di Russo e non dell’erculeo Bettarini che ha un’unica colpa di essere estremamente virile – con un “se vuoi fare questi discorsi vai a farli al bar”. Il Grande Fratello Vip è specchio di tutto il brutto che c’è, di assenza di idee, di riflessione e di scrittura. Povera televisione.

One Comment

  1. Ste says:

    Concordo pienamente con quanto scritto. Evidentemente però certe vuote argomentazioni, ancor più svuotate della loro già vuotezza, destano in qualche modo la curiosità degli ultimi spettatori pigri che nel web o nelle tv on demand non sono ancora approdati. Per pigrizia appunto o perché anagraficamente svantaggiati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly