adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Garage (2007)

sabato 19 Novembre, 2016 | di Filippo Zoratti
Garage (2007)
Film History
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

SPECIALE TORINO FILM FESTIVAL STORY
Stupido è chi lo stupido fa?
Josie, uomo di mezza età con difficoltà di apprendimento, è un disadattato. Vive – o meglio, sopravvive – in una cittadina rurale irlandese, dipendente in una semi-abbandonata stazione di servizio gestita da un ex-compagno di scuola. Non c’è altro per Josie: l’apertura al mattino, la pompa di benzina, le lunghe ore solitarie e infine la chiusura serale.

Entriamo nel suo piccolo e desolato mondo quando, finalmente, qualcosa cambia: da un lato c’è un’improvvisa (insignificante, inutile, ma estremamente gratificante per lui) presa di posizione, nel momento in cui decide di esporre le lattine di olio in vendita in un posto diverso dalla loro solita ubicazione; mediacritica_garage_290dall’altro c’è l’ingresso nella sua quotidianità di un “aiutante”, il figlio 15enne del proprietario. Fossimo in America, probabilmente il nostro protagonista sarebbe un emulo di Forrest Gump, idiot savant con davanti a sé un luminoso cammino di redenzione e sogno, rigorosamente made in Usa (per dirlo con le efficaci parole di un utente di Mymovies: “Se Josie avesse avuto la fortuna di nascere negli Stati Uniti, probabilmente avrebbe corso per migliaia di chilometri e poi sarebbe diventato ricco vendendo gamberetti”). Ma siamo in Irlanda, il cielo è plumbeo e l’atmosfera è mortifera, la laconica disillusione prende il posto della speranza (“Prendi pure una cassetta di mele, tanto sono mezze marce… come tutti noi”) e Josie per la piccola comunità in cui tutti conoscono – e odiano – tutti è semplicemente lo scemo del villaggio. Garage è il perfetto esempio di come un film, nonostante l’elogio della critica internazionale e la capillare presenza festivaliera (oltre alla vittoria al Torino Film Festival ci sono la “Quinzaine des Réalisateurs” a Cannes, Toronto, Londra e il plebisicito ottenuto agli Irish Film and Television Awards), possa comunque non godere di una degna distribuzione e diffusione. Se oggi viene ancora menzionato – a quasi dieci anni dalla sua realizzazione – è per il suo principale merito “extra-filmico”, ovvero per aver definitivamente lanciato la carriera di Lenny Abrahamson (autore nel 2014 di Frank e nel 2015 di Room, Premio Oscar per la Miglior Attrice Protagonista a Brie Larson). E del resto Garage, nel suo continuo e reiterato incedere anti-climax, nel suo finale struggente e simbolico che abbandona ogni speranza (o forse no?) non è un film “facile” da vedere: perché getta nello sconforto più totale, perché dietro alla parvenza grottesca racconta – con una lucidità che Abrahamson non è stato finora in grado di replicare – il collasso totale della comunicazione e della comprensione. Un’opera intimista che ci spinge oltre il realismo, e che nella sua attonita monotonia ferisce lo sguardo lasciando un’amara traccia di sé anche dopo i titoli di coda.

Garage [Id., Irlanda 2007] REGIA Lenny Abrahamson.
CAST Pat Shortt, Anne-Marie Duff, Conor J. Ryan, John Keogh.
SCENEGGIATURA Mark O’Halloran. FOTOGRAFIA Peter Robertson. MUSICHE Stephen Rennicks.
Drammatico, durata 85 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly