adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Robinù

sabato 17 Dicembre, 2016 | di Michele Galardini
Robinù
In sala
1
Facebooktwittermail
Voto autore:

Rubare ai poveri per dare ai morti
Hanno dieci, venti, qualcuno trent’anni. Abitano a Napoli, nei quartieri difficili, nei ghetti creati (invano) per tenere lo sporco fuori dal centro. Sono adulti con il volto di ragazzi, il cui sogno è avere un kalashnikov, guadagnare duemila euro ogni 24 ore e non “faticare” un solo giorno.

Loro sono i protagonisti di quel fenomeno oggi conosciuto come “la paranza dei bambini”. Proprio quando la parabola televisiva di Michele Santoro sembrava destinata a compiere il suo arco discendente verso il trash, la travaglite acuta, lo scontro abbrutente che fa share, ecco che il giornalista d’inchiesta torna a fare il suo dovere: documentare senza apparire, lasciare che siano le parole (o le immagini) a parlare.mediacritica_robinu_290 Robinù, presentato a Venezia 73, è il prodotto di un lavoro coraggioso, non tanto nella forma, quanto nella scelta di elidere il filtro solitamente posto a difesa dello spettatore. Senza preliminari si viene catapultati dentro un mondo nuovo, anzi vecchissimo, i cui confini sono segnati dal grado di libertà di cui gode ogni personaggio. Il baby killer imprigionato, la mamma che si reinventa corriere della droga, costretta agli arresti domiciliari assieme al figlio neonato, i genitori liberi che organizzano spettacoli pirotecnici clandestini per salutare i detenuti. Guardare il documentario di Santoro è come determinare l’età di un albero contando i segni del tronco tagliato. Ormai l’albero è morto, quindi non resta che capire in quale punto è cresciuto, lasciando una traccia che al tempo stesso prepara il futuro e blocca il passato. Come il dente ricostruito di Michele, che buca lo schermo ad ogni sorriso, prima di lasciare spazio al racconto straziante di guerre per il potere, o per la noia, di un fratello disconosciuto che ha scelto di lavorare, di Natali inesistenti e di morti violente. Scavando nelle storie, Santoro si mette ai lati del mito televisivo di Gomorra, tra le fila degli ultimi, dove la violenza è l’unica fonte di potere e dove non esistono eroi, gangster, capi clan ma solo sconfitti. Ma la distanza più grande da tutto il mondo finzionale che in questi anni ha raccontato Napoli, e di cui anche Robinù non è totalmente straniero, sta nella scelta delle immagini di repertorio e dei filmati di famiglia. Nel ghigno del bambino sulla locandina possiamo leggere già tutto: la violenza come gioco, i legami interrotti, l’ultimo bagliore di incoscienza impresso in un’istantanea granulosa in bianco e nero, il rimpianto del passato. Accanto, un ragazzo armato di pistola in mezzo alla strada sta per sparare.

Robinù [Italia 2016] REGIA Michele Santoro.
SOGGETTO Michele Santoro, Maddalena Oliva, Micaela Farrocco. FOTOGRAFIA Raoul Garzia, Marco Ronca. MUSICHE Lele Marchitelli.
Documentario, durata 91 minuti.

One Comment

  1. Galadriel says:

    Preferiamo di gran lunga questo santoro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly