adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Collateral Beauty

sabato 14 Gennaio, 2017 | di Filippo Zoratti
Collateral Beauty
In sala
1
Facebooktwittermail
Voto autore:

Amore, tempo, morte (e ricatto morale)
Il mantra di Collateral Beauty viene esplicitato nella prima scena del film, quando un rampante Will Smith motiva i dipendenti della sua azienda ricordando che la vita di ognuno è regolata dall’amore, dal tempo e dalla morte. Ecco i tre motori che ci spingono ad esistere, o all’opposto a rinchiuderci in noi stessi nei momenti di difficoltà.

Sarà proprio lui, il carismatico dirigente, a maledirli tre anni dopo: l’amore si è rivelato una beffa atroce, a causa di un destino cinico che gli ha strappato la giovane figlia decisamente in anticipo sui tempi. E la quotidianità s’è fatta mortifera: depressione, solitudine e istinti suicidi diventano le parole d’ordine di un uomo ormai alla deriva, incapace di reagire. mediacritica_collateral_beauty_290A questo punto le entità dell’Amore, del Tempo e della Morte – come in un novello Canto di Natale – vengono a fargli visita. Ma non è propriamente così: la verità (filmica) è che i suoi amici, indecisi fra una terapia d’urto che lo rinsavisca e un piano diabolico che lo affossi definitivamente per rilevare la società, assoldano tre attori spiantati per impersonare i concetti di cui sopra. L’obiettivo è – appunto – o farlo impazzire o fargli capire che tutto è permeato d’amore, che il tempo è un alleato e che la morte è nella normale natura delle cose. È un periodo ipotetico dell’irrealtà: a chi verrebbe mai in mente di mettere in atto un progetto così assurdo, trovando dei complici non solo nei colleghi ma anche in tre sconosciuti disposti a giocare con la vita di un altro essere umano? Collateral Beauty va visto essenzialmente con questo spirito: senza crederci troppo. Ma al contempo qua e là facendo atto di fede e credendoci un po’, nel momento in cui snocciola i suoi concetti psico-filosofici fondanti. Su tutti ovviamente l’idea della “bellezza collaterale”, che francamente resta solo un bellissimo accostamento di parole anche dopo la scena madre al ristorante. L’opera di David Frankel va incontro a svariate incongruenze, di scrittura – falle tappate da personaggi che appaiono e scompaiono, mere “funzioni narrative” – e di tenitura sulla lunga durata. La regia le risolve sfiorando continuamente il ridicolo, calando l’asso del ricatto morale (un giorno sugli scaffali troveremo in cofanetto la “Trilogia del ricatto” di Will Smith, formata da Sette anime, Zona d’ombra e Collateral Beauty) e confondendo le acque, ovvero shackerando i colpi di scena e i finali (due, che si contraddicono) lasciando a chi guarda un ventaglio possibile di bislacche interpretazioni. Perché Collateral Beauty non è alla ricerca di un vero senso logico, ma del modo più ruffiano per convincerci che quel senso logico possa esserci. Un imbroglio, in estrema sintesi, un’operazione subdola; ma molto – questo non possiamo negarlo – abilmente congegnata e confezionata.

Collateral Beauty [Id., USA 2016] REGIA David Frankel.
CAST Will Smith, Kate Winslet, Edward Norton, Keira Knightley, Helen Mirren.
SCENEGGIATURA Allan Loeb. FOTOGRAFIA Maryse Alberti. MUSICHE Mychael Danna, Theodore Shapiro.
Drammatico/Fantastico, durata 97 minuti.

One Comment

  1. Nacy says:

    È vero, non ci avevo fatto caso: a Will Smith capitano spesso questi film “ricattatori”! Chissà se è una cosa studiata e programmata…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly